FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Molla ʼsto telefono e guarda la strada!

Il 75% degli incidenti è colpa dello smartphone

Tre incidenti su quattro sono conseguenza della distrazione, e tra le cause di questa la principale è lʼuso dello smartphone. Nasce così la nuova campagna di sensibilizzazione ACI “Guarda la Strada”, che si rivolge soprattutto ai giovani, i più inclini a distrarsi per colpa del telefonino. E anche per questo la campagna è pensata per i social, con gli hashtag di riferimento #MollaStoTelefono e #GuardaLaStrada.

Molla ʼsto telefono! Lo spot ACI

Chattare, scattare una foto o un selfie significa perdere da uno a quattro secondi! Unʼenormità, perché a 60 km/h quei 4 secondi equivalgono a 60 metri, ed è un tratto lunghissimo da affrontare “ciechi”, senza vedere la strada. “Quando guidate a 100 allʼora, chiudete gli occhi per alcuni secondi? ‒ afferma il Presidente dellʼACI Angelo Sticchi Damiani ‒ Non credo proprio! Eppure è quello che accade quando prendiamo il telefono mentre siamo al volante. Per decine, centinaia di metri lʼauto è senza un vero controllo e questo comportamento è diventato una delle prime cause di incidentalità, troppo spesso mortale”.

Nel corso del primo semestre 2016, gli incidenti stradali in Italia con lesioni gravi a persone (oltre i 30 giorni di prognosi) sono stati circa 85 mila e i morti 1.596, con quasi 120 mila feriti. Lʼaspetto preoccupante è lʼaumento delʼ1% nel numero di chi ha perso la vita, che inverte dopo 15 anni la tendenza al calo della mortalità nel nostro Paese. Le campagne per la sicurezza stradale diventano necessarie e ACI si affidata a Francesco Mandelli come testimonial di “Guarda la Strada”. Mandelli è il protagonista di uno spot visibile sul sito dellʼACI http://www.aci.it/guardalastrada.html, sulla pagina Facebook di Aci Social Club https://www.facebook.com/acisocialclub/ e sullʼaccount twitter @ACI_Italia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali