FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Nuova apertura storica per i Boy Scout Usa: arrivano le ragazze

Ma è polemica con le Girl Scout, che accusano lʼorganizzazione "rivale" di concorrenza sleale.

Nuova apertura storica per i Boy Scout Usa: arrivano le ragazze

Dopo il via libera al gay (nel 2013) e ai trans (a gennaio), i Boy Scout d'America, nati nel 1910 e a lungo considerati una roccaforte del tradizionalismo, aprono anche alle ragazze. Dal prossimo mese, infatti, anche le femmine saranno ammesse nei Cub Scout, finora riservati ai ragazzi sino ai 10 anni, con possibilità di passare da lupetto al rango più alto di Aquile, mentre dal 2019 ci sarà un programma separato per le ragazze più grandi.

"Ci battiamo per portare ciò che la nostra organizzazione fa meglio - sviluppare carattere e leadership tra i giovani - nel maggior numero possibile di famiglie e ragazzi mentre contribuiamo a formare la prossima generazione di leader", ha spiegato Michael Surbaugh, capo degli Scout, sottolineando "il nuovo capitolo nella nostra storia".

Non mancano però le polemiche: la decisione arriva infatti due mesi dopo che l'organizzazione era stata accusata dalla presidente delle Girl Scout di condurre una "campagna nascosta per reclutare le ragazze". "Chiedo formalmente che la vostra organizzazione resti concentrata su quel 90% di ragazzi americani che attualmente non partecipano ai Boy Scout", aveva scritto Kathy Hopinkah Hannan alla controparte in agosto.

L'organizzazione afferma di avere 2,3 milioni di membri tra i 7 e i 21 anni e circa un milione di volontari negli Usa. In altri Paesi le organizzazioni di scout hanno già fatto entrare le ragazze e usano un nome neutro come Scouts Canada.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali