FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Gaza, film in una sala cinematografica: non succedeva da trentʼanni

Dallʼepoca della prima Intifada, nessuna pellicola era più stata proiettata in un luogo dedicato al cinema nel territorio palestinese

A Gaza, nella sala cinematografica "Samer Cinema", circa 300 persone hanno assistito alla visione del film "Dieci anni di blocco", realizzato da una compagnia di produzione locale per raccontare le storie di ex detenuti palestinesi nelle carceri israeliane. Si è trattato di un evento unico, visto che al momento non sono previste repliche: l'ultima proiezione in un luogo pubblico riservato al cinema nella Striscia risaliva infatti a circa trent'anni fa, all'epoca della prima Intifada.

Gaza, al cinema dopo trentʼanni

Il regista del film, Alaa Al-aloul, presentando il lavoro ha sostenuto il bisogno per Gaza di avere un cinema. Secondo le fonti locali, Hamas avrebbe dato il permesso all'evento dopo che la compagnia di produzione ha firmato un impegno a separare all'interno del locale uomini e donne. Il "Cinema Samer" rappresenta un luogo simbolo, visto che la struttura fu parzialmente distrutta dai manifestanti palestinesi proprio durante la prima Intifada. Nel corso degli anni a Gaza si sono registrate altri proiezioni, ma non in autentiche sale da cinema.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali