FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Irlanda, il distributore di peluche diventa una trappola per un novello Pinocchio

Come il burattino nel paese dei Balocchi, Jamie, tre anni, si caccia nei guai per amore del suo pupazzo preferito

Come Pinocchio nel paese dei Balocchi, alla fine rimane in trappola. Ma non nel ventre della balena, come il burattino di Collodi. Jamie, irlandese di tre anni, finisce nella "pancia" di un distributore automatico di peluche, di quelli che si trovano nei centri commerciali e con una moneta regalano pupazzetti a chi riesce a pescarli con il braccio meccanico. La nostra piccola peste non riuscendo nel suo intento, ha pensato di intrufolarsi nella macchina e lì, circondato da morbide ranocchie, orsetti e giraffe, è rimasto per 10 minuti, tra il sorpreso e lo spaventato. Fino alla sua liberazione.

A tre anni finisce nel distributore automatico di peluche

Il tranquillo pomeriggio di shopping di una famigliola irlandese, mamma, papà e due figli piccoli, si è trasformato in un'avventura degna di Gian Burrasca, fortunatamente a lieto fine.

Jamie, tre anni, per recuperare il draghetto di peluche chiuso nel distributore, invece di inserire la moneta, si è infilato nella macchina. A fargli da palo il fratello più piccolo, ma il gioco si è trasformato in qualcosa di molto pericoloso.

Quando il padre, Damien Murphy, si è accorto dell'accaduto "non ero affatto sorpreso - ha raccontato all'Irish Times - perché è un bimbo molto curioso, che si spinge sempre oltre il limite". Così, in attesa dei soccorsi che sono arrivati in 10 minuti, ha approfittato per scattare foto e girare un video da pubblicare sul suo profilo Facebook. Con l'intervento dello staff del centro commerciale e di un vigile del fuoco, Jamie è poi tornata alla libertà.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali