FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Como, 82enne uccide lʼanziana moglie e tenta di suicidarsi

Lʼuomo è rimasto ferito in maniera grave ma non è in pericolo di vita

A 82 anni ha ucciso a coltellate la moglie, di 76 anni, e con la stessa arma, un coltello da cucina, ha cercato di farla finita, senza riuscirci. L'uomo, Armando Molteni, da tempo alle prese con una forma depressiva, è infatti rimasto ferito in modo grave, con lesioni serie al collo, ma se la caverà.

Molteni, in un momento di follia, ha ucciso la moglie Anna Radice, colpita con più fendenti in varie parti del corpo con un coltello trovato in casa.

Ancora da chiarire le ragioni della tragedia - Teatro della triste tragedia familiare l'appartamento della coppia in una bella palazzina di via Canturina ad Albate, in mezzo al verde, in una delle tante frazioni alla periferia della città. Poco trapela dei motivi che hanno portato al tragico gesto: un ruolo fondamentale è certamente rappresentato dalle condizioni di salute di entrambi, anche se nulla faceva pensare a un epilogo così repentino, drammatico e definitivo.

A quelli che lo avevano incontrato negli ultimi tempi Armando Molteni era parso molto provato, aveva detto di non sentirsi bene e, in particolare, di avere problemi ad addormentarsi. Ma nessuno si era preoccupato, anche perché i coniugi non avevano avuto comportamenti allarmanti né risultano litigi violenti o altro.

Il figlio ha scoperto il corpo della madre - La coppia ha due figli, un maschio e una femmina, ed è stato proprio il figlio nel tardo pomeriggio a scoprire quanto accaduto. Non sentiva i genitori, non riusciva a raggiungerli per telefono e si è recato direttamente a casa. Quando è entrato nell'appartamento, tutto era ormai compiuto: la mamma era già morta per le ferite, il papà era pieno di sangue in uno stato di semi-incoscienza.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali