FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Roma, aperta inchiesta sullʼemergenza buche nelle strade | Il comune: "Ne copriremo 1.500 al giorno"

Dopo gli esposti presentati da diverse associazioni di consumatori che denunciavano la situazione critica del manto stradale. Codacons: danneggiati oltre 230mila veicoli

La Procura di Roma ha avviato una indagine in relazione alle condizioni delle strade dove esiste il problema delle buche, anche in relazione all'ondata di maltempo delle ultime settimane. Il procedimento, al momento senza indagati o ipotesi di reato, è stato avviato alla luce di alcuni esposti arrivati a piazzale Clodio e presentati da alcune associazioni di consumatori che denunciavano la presenza di buche su molte strade che hanno causato disagi.

Roma, su Twitter impazza il #karabuche

Non è escluso che possano essere affidate delle consulenze tecniche per capire quanto e se abbia pesato sullo stato delle strade l'ondata di maltempo. Nell'ultimo mese, infatti, neve e ghiaccio hanno ulteriormente danneggiato le strade capitoline che già non erano in condizioni ottimali, facendo aprire buche e voragini dal centro alle periferie. A peggiorare la situazione la pioggia che ha imperversato su Roma per giorni rendendo faticosi gli interventi di manutenzione e bloccando il traffico sulle principali arterie.

Piano del Campidoglio: "Coprire 50mila buche in un mese" - Avviare subito i lavori, per circa 17 milioni di euro, con l'obiettivo di garantire la copertura di 50mila buche in un mese, per una media di oltre 1.500 al giorno. E' quanto prevede la prima fase del piano straordinario per le strade di Roma che il Campidoglio ha messo a punto per affrontare l'emergenza causata dal ghiaccio, che ha sgretolato l'asfalto in moltissime zone della città'. Le misure sono state discusse anche durante l'incontro dell'assessora alle Infrastrutture, Margherita Gatta, con i municipi.

Emergenza buche sulle strade di Roma

Raggi: "Garantire incolumità"  - Quella delle buche è "una situazione eccezionale che richiede, come misura immediata, la riparazione puntuale ed urgente delle singole buche presenti su tutto il territorio. La priorità condivisa con i Municipi è quella di garantire l'incolumità e la sicurezza dei cittadini. Per questo dobbiamo concentrarci, in una prima fase, sull'emergenza rappresentate dalle buche che si sono create a seguito dell'ondata di maltempo, con le piogge il ghiaccio che hanno spaccato l'asfalto già deteriorato. Il Campidoglio metterà quindi a disposizione ulteriori risorse per attivare squadre di manutenzione aggiuntive e supportare le strutture territoriali sulla viabilità secondaria di loro competenza", afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Codacons: per buche danneggiati 230mila veicoli - "Almeno un veicolo su dieci circolante a Roma ha subito danni da buche stradali". Così il Codacons in una nota nella quale, oltre a diffondere le sue stime preliminari sugli automezzi danneggiati dall'asfalto capitolino (230mila i veicoli coinvolti in qualche modo dalle buche stradali di questi ben 80mila motocicli), ha reso noto il contenuto dell'esposto inviato alla Procura di Roma in cui si chiede ai magistrati di indagare sulle responsabilità "alla luce dei possibili reati di omissione di atti d'ufficio, interruzione di pubblico servizio, truffa e lesioni"; presentando al contempo richiesta di sequestro "degli atti e documenti riguardanti l'affidamento delle opere di rifacimento e manutenzione del manto stradale di Roma Capitale, comprese le consolari, quali materiali sono stati utilizzati, in quale misura e percentuale, se corrispondente a quanto previsto dalla normativa".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali