FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Spettacolo
17.9.2012

"Corti and cigarettes", una finestra sul mondo

Si è conclusa con successo a Roma la quinta edizione del Festival dedicata al cortometraggio

foto Ufficio stampa
15:19 - Oltre duemila presenze, venti corti tra internazionali, Medshort e sperimentali, cinque opere in concorso e riconoscimenti a Lino Banfi e Liliana Cavani. Si chiude con successo la V edizione del Festival Internazionale del cortometraggio "Corti and cigarettes 2012" all'Auditorium Conciliazione di Roma. La presidente Anna Maria Liguori anticipa a Tgcom24: "Presto faremo un corto anche noi. Un mio vecchio sogno che gireremo tra Italia e Marrakesh".
La manifestazione culturale, organizzata anche da Nicola Liguori e Tommaso Ranchino, mette al centro non solo i cortometraggi ma anche i giovani talenti del cinema. Uno spazio importante per valorizzare l'arte del corto, spesso inspiegabilmente sottovalutato in Italia.

Il 15 e il 16 settembre sono passati in rassegna diverse opere suddivise in varie sezioni. "Med Short" è la rassegna sul Mediterraneo, Corti sperimentali, Internazionali e il gran finale con i cinque corti in concorso: "Matar a un nino", "Caesar", "Terra", "Pollicino" e "Bread".

Il Gran Galà finale è stato presentato dagli attori Monica Scattini e Andrea Dianetti che hanno introdotto la lunga serie di premi dai costumi agli attori fino agli eventi speciali come la proiezione del bel documentario "Clarisse" di Liliana Cavani in cui le suore si confessano tra Chiesa e Società. In chiusura l'omaggio a Fellini con la testimonianza esclusiva di Tonino Guerra, amico e collaboratore.

E' stato anche presentato il corto "E la vita continua" diretto da Pino Quartullo e presentato all'ultima Mostra del Cinema di Venezia. Una storia commovente, tratta da una storia vera, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della donazione degli organi. Un progetto voluto dall'ex ministro Sirchia e da Anna Maria Liguori che, a chiusura dell'evento, anticipa: "Faremo un altro corto. Forse si realizzerà un mio vecchio sogno, ossia realizzare una storia tra l'Italia e Marrakesh. Tra anni 70 e 2000. Resta da individuare la protagonista femminile su cui ruota tutto".

Intanto forti delle oltre duemila presenze in soli due giorni, Nicola Liguori e Tommaso Ranchino lanciano l'appuntamento per la sesta edizione sempre all'Auditorium Conciliazione di Roma. Un'idea forte ed originale per sostenere non solo la cultura ma anche i nuovi talenti che si affacciano al cinema.

Tutti i premi: Miglior corto: "Matar a un nino", Miglior interprete: Giorgio Colangeli per "Terra", Miglior soggetto: "Pollicino", Premio giuria giornalisti: "Ekmek", Premio Eni: "Ekmek", Premio del pubblico: "Le memorie di Adriano”, Premio giovani per Roma: "Babylon fast food", Premio Mpnews.it: "Dicen", Miglior corto sperimentale: "Miss candance hiliggoss’ flickering halo", Premio orizzonti della tecnica: "The spectres of veronica" e Miglior corto Medshort: "On ne mourra pas".
Andrea Conti
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile