FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Elezioni, Berlusconi: "Alla Giustizia un avvocato o un magistrato, per lʼEconomia sceglierà la coalizione"

"Ho già in mente un nome come Guardasigilli. Da attuare subito la separazione delle carriere tra giudici e pm". E sul candidato premier, "Tajani è nella rosa"

Elezioni, Berlusconi: "Alla Giustizia un avvocato o un magistrato, per l'Economia sceglierà la coalizione"

"Il ministro della Giustizia dev'essere senz'altro un avvocato o un magistrato, non si può prendere uno di materie esterne". Lo ha detto Silvio Berlusconi, spiegando di avere "già in testa il nome da proporre ai nostri alleati". Tra i provvedimenti di riforma del settore che il leader di Forza Italia da attuare nei primi mesi di governo, aggiunge, "c'è la separazione delle carriere tra giudici e pm".

Il leader di Forza Italia, ospite a "Corriere Live", parla poi di altri interventi in programma per la giustizia: non sarà possibile l'appello se assolto in primo grado e ci sarà "una nuova disciplina delle intercettazioni", oltre alla "la custodia preventiva solo per reati di sangue".

Premier, "Tajani è nella rosa" - "Prima delle elezioni sarà giusto dire chi sarà il nostro candidato alla presidenza del Consiglio - ha poi aggiunto -. Certamente Tajani fa parte della rosa, se fosse lui avremmo la possibilità di avere peso in Europa". E alla richiesta di fare altri nomi ha replicato: "Non vorrei consegnare nessuno al tritacarne mediatico". Un nome "sicuro" però lo fa: "Il garante degli impegni con gli elettori, il regista del governo, sarà Silvio Berlusconi".

Quanto alla scelta del ministro dell'Economia per un eventuale governo di centrodestra, precisa, "sarà una responsabilità comune" dei partiti che fanno parte della coalizione. Penso che dovremo trovare un nome su cui tutti si sia d'accordo. Serve una persona che conosca a fondo la realtà del Paese fuori dalla politica", ha aggiunto, spiegando che il ministro "avrà il compito molto importante di far ripartire il Paese".

Fornero, "bastano poche modifiche" - La legge Fornero "è stata fatta in fretta, ha penalizzato persone a pochi mesi dalla pensione cambiando loro i programmi di vita, con persone anziane non più adatte a svolgere certi lavori". Ma "per migliorarla basterebbero alcune modifiche - assicura Berlusconi -. O anche fare una legge nuova ma mantenendo fermi alcuni principi di quella che c'era prima".

"Salvini? Un po' di concorrenza fa bene" - Il leader di Forza Italia parla poi delle "frecciatine" di Salvini contro di lui spiegando: "Dice quello che gli sembra giusto perché vuole portare a casa voti di chi ha deciso di votare per il centrodestra: non siamo un unico partito, è giusto che ci sia un po' di concorrenza".

"Io al Colle nel 2022? Non so" - E a chi gli chiede se nel 2022 si vede al Quirinale risponde: "Non lo so vediamo, non è ora il momento di parlarne e non è mai stato il mio sogno, io non volevo fare politica. Sono sceso in campo per evitare che i comunisti non andassero al governo".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali