FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mattarella: "Avanti con lʼUe, non ripetiamo gli errori del passato"

Il Presidente della Repubblica ricorda che il nostro Paese ha avviato "un percorso comune" con lʼUnione dopo le guerre del secolo scorso

Mattarella: "Avanti con l'Ue, non ripetiamo gli errori del passato"

"Dopo le terribili guerre del secolo scorso l'integrazione europea e l'Unione Europea hanno avviato un percorso per mettere in comune il futuro dei popoli europei assicurando pace, amicizia e collaborazione". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sottolineando che l'Italia intende "riconfermare la volontà di proseguire su questa strada e di evitare ogni rischio di ricadere negli errori del passato".

"La nuova Grecia e la nuova Italia sono nate dalla Resistenza al nazifascismo e hanno ripudiato la guerra", ha dichiarato il Capo dello Stato a Cefalonia, dove ha ricordato l'eccidio della divisione Acqui dell'ottobre 1943. Il Presidente della Repubblica ha poi fatto tappa a Corfù, diventando il primo Presidente italiano a recarsi sull'isola greca per ricordare i caduti.

Nel settembre 1943 a Corfù erano presenti circa quattromila soldati, con il grosso delle truppe costituito dal 18esimo reggimento fanteria. Dopo l'armistizio, l'11 settembre fallirono le trattative tedesche con il colonnello Lusignani, che rifiutò di cedere le armi. Il 13 settembre iniziarono gli scontri, due giorni prima di quelli di Cefalonia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali