• Tgcom24 >
  • People >
  • Valeria Marini: "Il nostro matrimonio non è mai cominciato"

Valeria Marini: "Il nostro matrimonio non è mai cominciato"

Cottone: "Nozze consumate", ma la showgirl replica

- Lei parla di "matrimonio non consumato", ma celebrato "per amore" e chiede l'annullamento alla Sacra Rota. Lui replica: “Questa è una bufala, smentisco assolutamente”. E non è finita. Il botta e risposta tra Valeria Marini e Giovanni Cottone diventa infuocato e adesso la palla passa di nuovo alla showgirl, che dice: "Sto soffrendo per la difficile decisione che ho dovuto necessariamente prendere... ma il mio matrimonio non è mai cominciato".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    Non doveva finire così. Valeria desiderava una separazione consensuale, un accordo con l'ex e un rapporto sereno. Invece tra lei e Giovanni Cottone per ora c'è stato solo un susseguirsi di affermazioni e contestazioni.

    E così dopo la replica di lui, ai microfoni di Rtl 102.5, alle dichiarazioni della Marini sulla "mancata consumazione durante le nozze", è la volta della showgirl, che con un comunicato stampa lancia la sua controffensiva. 

    L'imprenditore aveva detto: “Questa sua dichiarazione è lesiva, diffamatoria e irreale e mi riservo di difendermi nelle sedi più giuste”, aggiungendo: “Siamo stati insieme 8 anni, abbiamo consumato anche la sera stessa del matrimonio, abbiamo avuto modo. Negli ultimi due o tre mesi, vista la lontananza un po’ per lavoro, lei in America, io a Dubai e poi in Cina, è pur vera la poca frequenza, dopo c’è stata questa litigata, ma da qui a dire che non abbiamo consumato...”.

    Pronta la risposta della Marini, che nel comunicato definisce "maliziosa" la replica di Cottone e "per rispetto verso il pubblico che le è affezionato" fa la sua "arringa": "Sto soffrendo per la difficile decisione che ho dovuto necessariamente prendere, ma anche per le insinuazioni e le cattiverie che mi stanno perseguitando. Il mio matrimonio non è mai cominciato, perché non è mai cominciata una comunione di vita e di programmi condivisi, come dovrebbe essere tra marito e moglie. Ci sono matrimoni che si consumano nella noia e matrimoni che non si possono consumare perché non si realizzano concretamente, rimanendo solo un titolo senza il racconto della quotidianità. Come è successo a me, vorrei che venisse scritto un finale, onorando i sentimenti e i valori ai quali sono stata educata". 

    Un finale che potrebbe essere quello dell'annullamento alla Sacra Rota, anche se Cottone non ne vuole sapere: "No, questo mai, sarebbe un sacrilegio e non potrei assolutamente”.
    Tutto rinviato quindi, per ora, alla prossima settimana quando i due si incontreranno di nuovo per darsi la possibilità di trovare un accordo il più pacifico possibile.

    TAG:
    Valeria marini
    Giovanni cottone