FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Purina
Contenuto sponsorizzato

Con la Croce Rossa per sostenere le famiglie in difficoltà e i loro cuccioli

Nel corso dell'emergenza sanitaria, Purina ha donato attraverso i servizi di supporto della CRI 250mila parti per i cani delle famiglie più deboli e fragili

Durante l’emergenza sanitaria e i lunghi mesi di lockdown, molte famiglie italiane si sono trovate in difficoltà economica: il nostro Paese è stato infatti uno dei primi a subire l’impatto del coronavirus, e uno di quelli che ha pagato il tributo più alto. Per cercare di mitigare l’impatto della crisi, fornendo aiuto e assistenza a chi ne ha avuto più bisogno, si sono immediatamente mobilitate importanti associazioni come la Croce Rossa Italiana, da sempre presente negli scenari di crisi. E a queste realtà si è affiancata anche Purina che, fedele alla sua missione di migliorare la vita dei pet e di chi se ne prende cura, ha donato 250mila pasti per i cani delle famiglie più deboli e fragili.

L’intervento della Croce Rossa Italiana nel corso della crisi Covid è stato fondamentale per dare a oltre due milioni di persone e famiglie vulnerabili un supporto che si è rivelato indispensabile: la CRI ha infatti lanciato l’iniziativa “Il Tempo della Gentilezza”, potenziando i propri servizi di sostegno alle persone più fragili dal punto di vista sanitario e sociale consegnando a domicilio la spesa, i farmaci e beni di prima necessità, distribuendo inoltre pacchi e buoni spesa a coloro che si sono trovati in stato di necessità.

“Come tutti ormai sappiamo – commenta Roberta Fusacchia, Direttore Operations di CRI – l’emergenza sanitaria ha portato con sé forti contraccolpi economici e sociali che hanno colpito soprattutto le fasce più deboli del Paese. La Croce Rossa Italiana è da sempre attenta alla salvaguardia delle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità. Parallelamente alla risposta sanitaria legata alla diffusione del Covid-19, le volontarie e i volontari della Croce Rossa sono stati impegnati quotidianamente su tutto il territorio per cercare di alleviare i disagi economici e sociali”.

 

E grazie al supporto di Purina, la Croce Rossa Italiana ha potuto ampliare la propria gamma di aiuti, riuscendo così a dare un aiuto in più alle famiglie fornendo anche alimenti per i loro cani. E destinando una parte della donazione alle unità cinofile della CRI, che vengono utilizzate per le attività di ricerca e soccorso durante le catastrofi naturali e per progetti di pet therapy. Proprio per l’intervento a favore degli amici a quattro zampe, la Fusacchia ha voluto “ringraziare Purina per il prezioso contributo fornito attraverso la donazione di pacchi alimentari contenenti cibo per cani, che sono stati distribuiti alle famiglie bisognose, garantendo così il sostentamento per quegli animali domestici che per molti sono ormai parte integrante del nucleo familiare”.

 

I pet del resto, sottolinea Rafael Lopez, Regional Director Italia e Sud Europa di Purina “sono considerati a tutti gli effetti dei membri della famiglia, e per noi di Purina il loro benessere è prioritario. Per questo abbiamo voluto pensare a tutte le famiglie italiane che si sono ritrovate in difficoltà economica donando oltre 250.000 pasti direttamente nelle case delle famiglie italiane”.

 

Senza dimenticare tutte le altre realtà nelle quali sono presenti gli amici a quattro zampe: dall’inizio dell’emergenza sanitaria, Purina ha donato solo in Italia oltre 500.000 pasti per animali a rifugi, volontari, associazioni, famiglie, e personale medico-sanitario. E nell’area EMENA (Europa, Medio oriente e Nord Africa) l’impegno complessivo supera i 3 milioni di pasti per cani e gatti donati durante il periodo della crisi Covid.