FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Motori
18.7.2012

A ciascuno la sua Harley-Davidson

I nuovi accessori della Casa di Milwaukee

foto Ufficio stampa
08:47 - Chi ama la “customizzazione” ha in Harley-Davidson il suo campione. La celebre Casa americana offre ai suoi estimatori un vero trionfo delle possibilità di personalizzazione. E sono davvero tanti, praticamente tutti gli “harleysti”, che personalizzano la propria moto con accessori, componenti meccaniche, sticker e grafiche esclusive. Per rendere la propria Harley-Davidson un modello assolutamente unico.
foto Ufficio stampa

Per le ultime novità della gamma, Sportster Seventy-Two e Softail Slim, Harley-Davidson ha così ideato una serie di accessori originali che citano spesso la leggenda del brand. Per la Seventy-Two, ad esempio, è stata pensata la sella singola “Metal Flake” che si ispira alle custom degli anni 60 e 70. Una sella dal design minimalista, caratterizzata da una superficie in vinile con finitura lucida. Un optional da 157 euro. Davvero intelligente, perché studiata per essere installata nella zona del forcellone e salvare così spazio, è la borsa semirigida in pelle della Seventy-Two. La chiusura è immediata grazie a due clip a sgancio rapido mimetizzate dalle tradizionali cinghie regolabili. Il prezzo è di 265 euro.

L’altra novità 2012 della Casa di Milwaukee è la Softail Slim, che nasce in configurazione standard monoposto, ma nulla toglie nel trasformarla in pochi secondi in una comoda biposto. Facile da installare, il sellino va a unirsi direttamente alla sella del pilota, ad un prezzo (comprensivo del kit bulloneria) di soli 169 euro. Ben più esclusive e care sono le borse laterali staccabili, vendibili a richiesta a coppia al prezzo di oltre 1.000 euro.

E poi in una Harley-Davidson c’è il manubrio, per il quale esiste una precisa carta d’identità. Ciascun manubrio della gamma Harley-Davidson ha una sua ben definita peculiarità, che varia in base al design, al diametro e alle finiture. Le caratteristiche che identificano un manubrio sono: Altezza (Rise), che misura la distanza verticale che intercorre tra l’estremità massima e la base; Distanza (Pull Back), cioè la curvatura che intercorre tra le estremità del manubrio e il pilota. Un generoso pull back elimina l’eccessiva lontananza dai comandi, facilitando la presa e dunque la guida; Ampiezza (Width), che misura la larghezza tra le due estremità del manubrio; Zigrinatura centrale (Knurl Center), la distanza centrale tra le zigrinature del manubrio.

Nascono così, in casa Harley-Davidson, i manubri Ape Hanger & Tallboy, un modello alto e ampio da impugnare nella classica posizione “pugni al vento”. O il famoso Drag Bar: stretto, dritto, piatto e dal look aggressivo, che assicura una posizione lineare dei gomiti e una postura molto naturale a mani e polsi. Il manubrio Pull Back è invece progettato per i motociclisti di piccola taglia, cui offre una impugnatura verso l’alto e più ergonomica e rilassata. Basso e ampio è poi il modello Wide Beach Bar, ideale per i motociclisti con braccia lunghe. I prezzi vanno da 219 a 398 euro.

OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Altre news di motori
Son tutte ibride
La gamma Lexus è tutta ibrida elettrica. Cinque auto su cinque, l’ultima arrivata è la Lexus IS Hybrid
Fatta a mano in Italia
Una bicicletta nel segno dell’Alfa Romeo 4C. È la Bicicletta 4C IFD, disegnata dal centro Stile Alfa Romeo e da Compagnia Ducale
Più vicino a Range Rover
guarda il video
Nuovo look, nuovo e ultra efficiente motore V6 benzina, nuova trasmissione. Rinnovamento profondo per Land Rover Discovery
Debutto il 5 ottobre
guarda il video
Arriva in Italia la nuova BMW Serie 4 Coupé. Un’auto che reinventa sé stessa, perché evoluzione delle gloriose Serie 3 Coupé