FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Meditare migliora il rapporto con la tecnologia

Il cellulare ti stressa e sul tablet finisci per fare sempre i soliti giochi? Scopri come il silenzio interiore può cambiare il tuo modo di stare di fronte a uno schermo

Meditare migliora il rapporto con la tecnologia

La meditazione offre numerosi effetti benefici fra cui un impatto positivo sul cervello. Secondo un'indagine effettuata in ambito statunitense meditare combatte l'invecchiamento celebrale aiutando a rimanere giovani più a lungo nel tempo. Inoltre, questa attività, all'apparenza complicata ma in realtà estremamente semplice, aiuta a focalizzare i propri obiettivi permettendo di raggiungere uno stato di quiete e silenzio interiore. Questi due aspetti sono profondamente connessi con l'utilizzo della tecnologia. Il motivo? Davanti ai dispositivi elettronici spesso finiamo per spegnere il cervello. Impara invece a rimanere consapevole: il tempo è prezioso, scopri come usarlo meglio.

I BENEFICI DELLA MEDITAZIONE – Un team di ricerca appartenente all'UCLA, Università della California, Los Angeles, ha sottolineato che meditare, oltre a sviluppare un senso di rilassamento dal corpo alla mente, può migliorare le capacità del cervello preservando le funzionalità della materia grigia. A lungo termine si registrano effetti positivi su memoria e capacità di ragionamento con conseguenze benefiche sull'attività neuronale.

COME INIZIARE – Esistono diverse tecniche di meditazione: in modi differenti suoni e visualizzazioni aiutano il soggetto a raggiungere uno stato di quiete e concentrazione. Per iniziare... basta la pratica! Mettiti in posizione comoda e inizia a focalizzarti sul tuo respiro: senti l'aria che entra attraverso le narici e attraversa il tuo corpo prima di uscire e fondersi nuovamente nel mondo intorno a te. Stai pensando ad altro? È normale: meditare non significa dover annullare ogni pensiero.

ACCETTA LE DISTRAZIONI – Quando ti accorgi che la tua mente è fuggita altrove, riportala al qui e ora, ritornando sul focus della respirazione. Con il tempo potrai sperimentare altre tecniche e trovare diverse varianti, ma questo semplice esercizio è perfetto per iniziare a meditare: puoi farlo in metropolitana o tutte le volte che vuoi concederti una pausa da ciò che stai facendo. Diventerà un'abitudine in grado di aumentare la connessione con te stesso e aumentare la tua concentrazione. Prova a fare la stessa cosa su internet. Quando ti accorgi che stai passando da un link all'altro per curiosità inizia a chiederti qual è il tuo focus.

STARE SU INTERNET – La vera sfida è usare al meglio le potenzialità della tecnologia. Esercita una presenza consapevole: prova a osservare i tuoi percorsi in rete come un osservatore esterno. Invece di immergerti e rimanere sommerso dalle informazioni, inizia a navigare verso ciò che vuoi e che ti interessa davvero.

USA MEGLIO IL TEMPO – Puntare una sveglia aiuta a diventare più consapevoli di quante ore si trascorrono navigando; quasi sempre si eccede e non si è realmente coscienti del numero di minuti effettivamente impiegati fra smartphone e computer. Per tre giorni (o più!) rileggi la tua cronologia: ti permetterà di scoprire piccoli segreti su di te e sui siti in cui clicchi abitualmente. Vai in cerca di ciò che vuoi o ti lasci prendere dallo zapping casuale? Molta della comunicazione che avviene in rete è costruita con immagini e parole trappola in grado di attirare la nostra attenzione attraverso foto provocanti e messaggi forti o spezzati a metà, che solleticano la curiosità senza dire nulla.

SÌ ALLA MODERAZIONE – Dopo uno studio riguardante gli effetti di un uso prolungato del cellulare, i ricercatori della University of British Columbia, in Canada, consigliano di limitare a tre il numero di volte in cui giornalmente si controlla la casella mail perché ciò consente di ridurre lo stress, contrariamente a chi ne abusa generando un'ossessione che può sfociare in una vera e propria compulsione.

TABLET? SÌ, MA... – Ricorda che tablet e dispositivi tecnologici costituiscono una miniera di informazioni e... non sono fatti solo per i giochi! Se fai il pendolare o trascorri molto tempo sui mezzi pubblici avere un passatempo può essere utile, ma invece di limitarti a fare gossip sui social o battere l'ultimo record prova a interrogarti su cosa accende la tua curiosità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali