FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Linea: come rimettersi in forma dopo gli stravizi delle Feste

Bisogna mangiare meno e muoversi di più, ma con qualche accorgimento è più facile perdere peso

Linea: come rimettersi in forma dopo gli stravizi delle Feste

Le abbuffate natalizie ci hanno lasciato qualche chilo di troppo e soprattutto uno sgradevole senso di gonfiore: è ora di correre ai ripari, dato che l’Epifania è passata da un pezzo e ormai dovremmo avere esaurito le scorte di dolciumi, panettoni e cioccolato che si sono inevitabilmente accumulati in dispensa nel periodo delle Feste. Diciamolo subito: non ci sono soluzioni miracolose. Per perdere peso occorre mangiare meno e muoversi di più. Con qualche piccolo accorgimento è possibile però rendere l’obiettivo più facile da raggiungere.

IL FAI-DA-TE: SÌ O NO? – La dieta provata dall’amica o quella letta sul giornale (anche su Tgcom24, naturalmente), va bene se dobbiamo perdere quattro-cinque chili di peso al massimo. In tutti gli altri casi occorre metersi nelle mani di uno specialista, dietologo o nutrizionista, che sappia compilare un regime alimentare personalizzato e soprattutto completo e bilanciato, da poter seguire per un certo tempo. Se dobbiamo perdere peso in modo significativo, significa anche che dobbiamo rivedere le nostre abitudini alimentari e il nostro stile di vita: in questo caso una guida è indispensabile, per non nuocere alla nostra salute e, non ultimo, per non riacquistare immediatamente i chili persi, cadendo nella perversa spirale del cosiddetto effetto yoyo.

QUANTE CALORIE OCCORRE TAGLIARE? – Per perdere peso in modo efficace, circa un chilo a settimana, occorre “tagliare” circa 500 calorie al giorno sul totale che si introduce quotidianamente. Il calcolo del fabbisogno quotidiano è piuttosto complesso (per questo è opportuno affidarsi a un professionista e varia a seconda dell’età, del peso corporeo, del sesso e della quantità di movimento che si compie ogni giorno. In linea di massima, gli uomini hanno un fabbisogno superiore a quello delle donne e i giovani “bruciano” più delle persone di età più matura. In linea di massima possiamo dire che un uomo adulto che pesa 70 Kg e fa poca attività fisica ha bisogno di circa 2000-2200 calorie quotidiane, mentre se fa sport regolarmente può concedersene 2600. Una donna adulta che pesa 55 Kg e non fa sport deve fermarsi a 1800, mentre una sportiva avrà un fabbisogno di 2000-2300calorie. Un adolescente maschio ha bisogno di 2.400-2.700 calorie, mentre a una ragazza della stessa età ne bastano 2.200-2.500.

QUALI ALIMENTI VANNO EVITATI? - Gli zuccheri sono i primi cibi a cui dire no, sia sotto forma di dolciumi, che di bevande alcoliche e bibite gassate o dolcificate. No anche ai grassi polinsaturi, alle fritture e in generale ai condimenti ricchi e alle preparazioni troppo elaborate. Se vogliamo perdere peso, meglio limitare il consumo di pane, pasta e patate, e rinunciare alla frutta troppo zuccherina e a quella secca, conservando cinque o sei mandorle al giorno da consumare a colazione o come spuntino.

NON SALTARE I PASTI, SPECIE LA PRIMA COLAZIONE – Saltare un pasto non aiuta a risparmiare calorie, anzi ci farà arrivare così affamati all’appuntamento successivo con la tavola a spingerci a mangiare molto di più. Gli esperti suggeriscono anche di dedicare una cura particolare alla prima colazione: se cappuccio e brioche decisamente sono da evitare, un buon caffè o una tazza di tè verde o anche di latte scremato, accompagnate da due fette biscottate o una fettina di pane integrale tostato, sono indispensabili per affrontare la mattinata. Non sono da trascurare gli spuntini d metà mattina e metà pomeriggio: un frutto o uno yogurt magro sono ideali.

ACQUA E DINTORNI – Se le bibite sono delle vere bombe caloriche, non è così per l’acqua, unico alimento davvero a calorie zero. Assicuriamoci di berne almeno un litro e mezzo al giorno (ma due litri sarebbe meglio, salvo diversa indicazione del medico). Per aiutare il palato e renderla più gradevole, possiamo aggiungere un po’ di succo di limone (naturalmente senza aggiungere zucchero!): il limone, specie se consumato al mattino a digiuno, ha la capacità di regolare l’equilibrio alcalino del nostro organismo. Si anche alle tisane e al tè, meglio se verde e deteinato. Un grande bicchiere d’acqua o di una bevanda calda ha anche la capacità di placare, almeno per qualche tempo, il senso di stomaco vuoto e di farci arrivare, senza sgarri, al pasto successivo.

MOVIMENTO – E’ il migliore amico della linea. Non occorre sfinirsi in palestra, anche se la pratica sportiva è il meglio che possiamo fare: se non abbiamo tempo e voglia di andare in palestra possiamo camminare il più possibile (i famosi diecimila passi al giorno sono sempre un buon indicatore), fare le scale a piedi tutte le volte in cui è possibile, andare in ufficio o a fare shopping utilizzando la bicicletta invece dell’auto o dei bus. Mezz’ora al giorno di attività fisica aerobica può farci bruciare anche 250 calorie, limitando i sacrifici da fare a tavola.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali