FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Getta benzina su assistente sociale e prova a bruciarlo: arrestata ad Andria

La causa del folle gesto sarebbe un provvedimento del tribunale dei minori di Bari, nei confronti della donna e del marito, ai quali è stata revocata la potestà genitoriale

Getta benzina su assistente sociale e prova a bruciarlo: arrestata ad Andria

Una donna è stata arrestata negli uffici comunali di Andria perché ha aggredito un assistente sociale. Nonostante i vigili tentassero di calmarla, la donna è riuscita a prendere la bottiglia contenente benzina e a lanciarla verso l'operatore. La causa del folle gesto sarebbe un provvedimento del tribunale dei minori di Bari, nei confronti della donna e di suo marito, ai quali è stata revocata la potestà genitoriale nei confronti del figlio.

"Siamo tutti sconvolti per quello che è successo - ha commentato l'assessore comunale ai servizi sociali, Francesca Magliano Vitti - un episodio gravissimo". L'assessore ha ricostruito anche quanto accaduto, raccontando che i vigili erano intervenuti prima ancora che la donna cospargesse di benzina l'assistente sociale, attirati dalle sue urla.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali