FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Renzi a Pompei: "Basta opere incompiute LʼItalia può tornare a essere Paese leader"

Il premier visita le sei domus restaurate: "Facevamo notizia per i crolli, ora per i restauri"

Renzi a Pompei: "Basta opere incompiute L'Italia può tornare a essere Paese leader"

"L'Italia è nelle condizioni di dire basta alle opere incompiute": così, da Pompei, il premier Matteo Renzi commenta l'apertura delle sei domus restaurate. E sottolinea che "se smette di piangersi addosso" l'Italia "è nelle condizioni di poter tornare a essere un paese leader, forte, faro, quello che il mondo si aspetta che sia". "Facevamo notizia per i crolli, adesso facciamo notizia per i restauri".

Renzi a Pompei: "Basta opere incompiute L'Italia può tornare a essere Paese leader"

"Indipendentemente dalle idee politiche e dalle opinioni - ha proseguito Renzi - è bello che gli italiani possano sapere che l'Italia non si è fermata, è in marcia, non si è arresa al proprio declino". E per il ministro della Cultura Dario Franceschini, "quanto avvenuto a Pompei nell'ultimo anno e mezzo dimostra che quando in Italia sappiamo lavorare come una squadra vinciamo anche le sfide più difficili".

Riaperte sei domus, restauro da 105 milioni - Il restauro degli ambienti è stato portato a termine dalla Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia grazie ai fondi del Grande Progetto Pompei, che ammontano in totale a 105 milioni di euro e che stanno restituendo splendore ai grande sito archeologico, dopo anni di crolli e danneggiamenti dovuti alla mancanza di manutenzione. Riaperte: la Fullonica di Stephanus, la Casa del Criptoportico, la Casa di Paquius Proculus, la Casa del Sacerdos Amandus, la Casa di Fabius Amandio e la Casa dell'Efebo.

La vecchia tintoria chiusa il giorno di Natale - Tra i siti tornati all'antico splendore spicca uno degli edifici storicamente più ammirati dai turisti, la Fullonica di Stephanus, che era una tintoria per il trattamento delle stoffe che venivano colorate in una grande vasca posta al centro dell'edificio. Il sito archeologico, come accade da due anni, rimarrà chiuso il giorno di Natale e il 1 gennaio, ma dal 26 dicembre al 10 gennaio Scabec, la società campana beni culturali, propone due percorsi inediti che guideranno gli ospiti alla scoperta delle domus appena restaurate e di aree normalmente chiuse al pubblico.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali