FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

La Liguria si fa in quattro per i cicloturisti

Grazie al clima sempre mite anche d’inverno questa regione è l’ideale per chi ama le due ruote

La geografia del turismo in Liguria si declina tradizionalmente nelle cosiddette due riviere: partendo da est, al confine con la Toscana, si trova la Riviera di Levante, mentre all’opposto, confinante con la Francia, si trova quella di Ponente – tra queste due aree, si pone il Genovesato con i suoi dintorni glamour. Tutte con piste ciclabili: da provare, come la ciclovia dell'Ardesia. Ciascuna delle due Riviere, infatti, offre  scorci di estrema bellezza: destinazioni da scoprire a ritmi slow e, perché no, su due ruote. Grazie al clima mite della Liguria, la bici si rivela, infatti, un mezzo straordinario per percorrere gli itinerari di costa ed entroterra. Per ciascuna delle due riviere e per il Genovesato, proponiamo alcuni percorsi ciclabili, percorribili tutto l’anno, che sapranno conquistarvi per scenari mozzafiato e natura incontaminata.

Vacanze slow: in bici per scoprire la Liguria

Riviera di Levante - La pista ciclabile del Levante - Maremonti tra Levanto-Bonassola-Framura. Non esiste modo migliore per descrivere questa porzione di Liguria se non attraverso i colori: il blu del mare, l’azzurro del cielo, il verde dei parchi, le tinte pastello delle antiche case sul mare, il bianco dei pizzi e il rosso dei damaschi. Immersi in questa tavolozza naturale e unica si trovano destinazioni che sono diventate, nel tempo, autentiche icone del turismo: Portofino, Camogli, Sestri Levante e le Cinque Terre. Inediti scorci di mare. Un percorso alla portata di tutti, pianeggiante e vista mare. Ideale per le famiglie, la pista ciclabile Maremonti tra Levanto-Bonassola-Framura unisce tre borghi, offrendo una vista mozzafiato su una zona recuperata dalla vecchia ferrovia, pochi metri al disopra del mare. Il percorso offre ai ciclisti la possibilità di pedalare in tutta sicurezza, grazie al recente restauro delle gallerie illuminate, e di fermarsi in corrispondenza degli scorci più belli per scattare una foto ricordo, con l’ulteriore possibilità di accedere a spiagge e calette nascoste.

Genova e dintorni - La pista ciclabile di Genova- Val Fontanabuona. Il cuore della Liguria ci guida in un percorso definito da olfatto e gusto: il profumo dei narcisi selvatici e quello delle rose della Valle Scrivia, insieme ai sapori forti delle Valli del Latte lungo le sponde dello Stura, sono in grado di farci vivere un’esperienza indimenticabile. Le castagne, i funghi porcini, i frutti dei boschi sono solo alcuni dei sapori con i quali è possibile entrare in contatto in questo paradiso. Paesi senza tempo, ponti romani, badie e castelli fanno da sfondo a questo mix di sensazioni. Alle spalle della grande Genova, capitale del mare e della cultura, c’è un mondo da esplorare. Un mondo che si può accarezzare con lo sguardo dalla città, perché basta allontanarsi di pochi chilometri da Genova per ritrovarsi catapultati nel cuore verde e antico del Genovesato.

Dal mare ai monti - La Ciclovia dell'Ardesia parte da Lavagna e conduce verso verdi vallate, alla scoperta di antiche tradizioni. Lungo il Fiume Entella, è disposto un percorso ciclabile di circa 35 km che, da Lavagna, sulla costa, giunge fino a Tribogna, nell'entroterra, snodandosi attraverso un paesaggio di canneti, bambù e salici. Opportunamente segnalato con cartelli specifici, il percorso offre aree di sosta e pannelli informativi sulla fauna e la flora locali, con piccoli guadi da attraversare e boschi di castagno per scoprire i prodotti tipici della zona.

Riviera di Ponente - La pista ciclabile del Ponente Ligure, con Sanremo. Cultura, bellezza, sapori e divertimento si fondono fra terra e mare. Le lunghe spiagge sabbiose e le Alpi, l'olio d'oliva DOP e il Rossese di Dolceacqua, il Casinò di Sanremo e lo splendore dei Giardini Hanbury. Quanti magnifici contrasti animano la Riviera di Ponente! Glamour e un po' selvatica, è qui che perle del turismo balneare come Bordighera, Diano, Andora, Pietra, Finale, e Loano fanno da sbocco a borghi medievali senza tempo. Un angolo di paradiso dove ogni cosa si specchia nel mare blu. Lunga 24 chilometri la pista ciclabile del Ponente Ligure corre tra Ospedaletti e San Lorenzo al Mare, passando per Sanremo. Unica nel suo genere, la pista costituisce il primo parco costiero italiano ed è perfetta per coloro che desiderano scoprire la natura incontaminata della regione, in qualunque momento dell’anno, immersi tra spiaggia, mare e macchia mediterranea. Lungo il percorso sono presenti diversi accessi alle spiagge, una passeggiata pedonale, punti di ristoro e di noleggio bici e addirittura un collegamento wi-fi.

Per ulteriori informazioni: www.turismoinliguria.it

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali