On the road

Penisola Sorrentina, alla scoperta di una delle coste più belle al mondo

Viaggio in cinque tappe, fra panorami straordinari e luoghi ricchi di storia ed arte

08 Mag 2024 - 06:00
1 di 7
© Istockphoto  | Sorrento© Istockphoto  | Sorrento© Istockphoto  | Sorrento© Istockphoto  | Sorrento

© Istockphoto | Sorrento

© Istockphoto | Sorrento

Sorrento e la Penisola Sorrentina - perle della Campania - con i colori e profumi inebrianti della primavera sono mete incantevoli per una fuga nel bello e nella natura.

Affacciate sul blu inteso del mare, abbracciate dal verde delle alture, con l’avvento della bella stagione, sono la destinazione perfetta per una breve vacanza o long weekend.

Sorrento

 Sorrento si presenta in primavera in tutto il suo splendore. I monumenti storici, come la Cattedrale e la Basilica di San Francesco, si adornano di fiori profumati, creando una scenografia incantevole. Inoltre, Piazza Tasso diventa ancora più suggestiva senza l'affollamento turistico estivo, offrendo l'occasione per godersi un aperitivo all'aperto. La Villa Comunale, con la sua vista mozzafiato sulla Penisola, diventa il luogo ideale per trascorrere un pomeriggio in relax. Da non perdere per gli amanti della natura è poi la visita alla Valle dei Mulini, un'area verde nascosta caratterizzata da antichi mulini ad acqua e da una vegetazione rigogliosa, offrendo sentieri suggestivi per immergersi nella natura. Punto di partenza per esplorare la splendida penisola, è l’Ara Maris, nuovo gioiello dell’hospitality di lusso sorrentina. In una posizione strategica, dallo stile contemporaneo, ha arredi e aree comuni che si integrano armoniosamente con il paesaggio, coniugando eleganza e sostenibilità. Suoi fiori all’occhiello sono l’ampia zona relax con piscina e solarium immersa nel verde, gli spazi espositivi dedicati ad arte e cultura, la Thala Spa per il benessere di mente e corpo. Al Cora Bistrot si assaporano piatti dal gusto deciso che esaltano i sapori sorrentini, al Lumi Skylounge - accogliente e raffinato luogo ideale per socializzare - si degustare fantastici cocktail artigianali, mentre il favoloso Rooftop, che ospita un cocktail bar e una zona lounge molto esclusiva, si gode di una vista impagabile sul Golfo di Sorrento.

Massa Lubrense Per una tappa imperdibile, non si può non visitare Massa Lubrense. Una delle leggende più affascinanti legate a tale luogo riguarda la sua origine e il suo nome. Si narra che la città, situata su una scogliera a picco sul mare, sia stata fondata dalle sirene che affascinarono Ulisse con il loro canto. Questa leggenda rende ancora più suggestiva e misteriosa la bellezza di Massa Lubrense, avvolta dal fascino delle storie antiche e del mare. Vale un’escursione sicuramente la Baia di Ieranto: situata lungo la costa di Massa Lubrense, è un'area naturale protetta caratterizzata da acque cristalline e paesaggi mozzafiato.

Sant'Agata sui Due Golfi Per gli amanti del trekking, Sant'Agata sui Due Golfi è una tappa imperdibile. I percorsi di trekking qui offrono un'esperienza unica immersa nella natura e nella storia della regione. Un percorso suggestivo è il Sentiero delle Sirene, che porta i visitatori lungo la costa rocciosa della penisola, passando per baie appartate e calette nascoste. Questo sentiero offre l'opportunità di esplorare le grotte marine e di godere di stupendi panorami sul mare. Inoltre, Sant'Agata sui Due Golfi è circondata da numerosi sentieri escursionistici che conducono a luoghi di interesse storico e culturale, come antiche torri di avvistamento, chiese rupestri e resti archeologici.

Punta Campanella Anche Punta Campanella offre un'esperienza indimenticabile. Questa zona incontaminata vanta uno spettacolare panorama sui faraglioni di Capri e i resti del tempio dedicato ad Atena Minerva sono una testimonianza della ricca storia della regione. Il tempio risale all'epoca romana ed è stato costruito su un sito che era considerato sacro già nell'antichità. Si ritiene che in origine fosse dedicato alla dea Atena, ma durante l'epoca romana fu identificato con la dea Minerva, la controparte romana di Atena. Purtroppo, oggi rimangono solo pochi resti del tempio, ma la sua storia e la sua importanza culturale continuano a suscitare fascino e interesse tra i visitatori che si recano in questa zona. La primavera è sicuramente il momento ideale per fare escursioni lungo i sentieri che attraversano l’area di Punta Campanella. Ci sono percorsi che portano lungo la costa rocciosa della penisola, offrendo viste panoramiche senza pari e la possibilità di esplorare baie appartate e calette nascoste. Inoltre, durante questa stagione, la flora e la fauna locali sono in piena fioritura e vitalità, rendendo l'esperienza ancora più affascinante. Da non perdere a Piano di Sorrento è Il Giardino Segreto di Villa Fondi, situato all'interno della splendida Villa Fondi, una dimora storica del XIX secolo. Qui, tra le antiche statue, le fontane e la rigogliosa vegetazione mediterranea, è possibile godersi una passeggiata tranquilla e ammirare la magnificenza dell'architettura e dei paesaggi circostanti.

Vico Equense

 Una sosta a Vico Equense è un viaggio nel passato, con il suo centro storico che conserva l'atmosfera di un antico villaggio medievale. La cattedrale dell'Annunziata e il Monte Faito sono solo alcune delle attrazioni di questa affascinante località, dove è possibile immergersi nella cultura e nei sapori della Penisola Sorrentina. Vale la pena qui vedere il Museo Mineralogico Campano. Situato nel cuore di Vico Equense, questo museo offre un'affascinante collezione di minerali e fossili provenienti da tutto il mondo. È un'opportunità unica per esplorare la geologia e la storia della Terra mentre si ammirano cristalli e rocce esotiche. E per coloro che desiderano esplorare oltre la Penisola, escursioni lungo la Costiera Amalfitana, verso l'isola di Capri o la città di Napoli offrono ulteriori opportunità di svago, cultura e avventura.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri