FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Milano, piazza San Marco e il risotto al salto

Alla scoperta della città della Madonnina con le inviate di Donnavventura

Milano, piazza San Marco e il risotto al salto

Anche Milano ha la sua piazza San Marco dominata dall'omonima chiesa, dedicata proprio al patrono di Venezia, per ringraziare la città dell'aiuto nella lotta contro il terribile Federico Barbarossa, nel XII' secolo.

Milano, piazza San Marco e il risotto al salto

Nel tempo la chiesa ha subito svariate opere di ampliamento e restauro, la sua struttura attuale è una croce latina, a tre navate con cappelle laterali e la facciata è in stile neogotico.

Nel XVIII secolo un giovanissimo Mozart soggiornò in canonica per un breve periodo, mentre Il 22 maggio 1874 venne eseguita per la prima volta la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, composta per onorare lo scrittore Alessandro Manzoni nel primo anniversario della scomparsa e diretta da Verdi stesso.

La chiesa si trova al limitare del quartiere di Brera, all'angolo con via Fatebenefratelli e via San Marco. Proseguendo sino al numero 28 si raggiunge lo storico ristorante Bebel's, dove si può gustare un risotto al salto davvero da leccarsi i baffi.

Il risotto giallo allo zafferano è un piatto della tradizione milanese, la versione al salto nasce come modo per cucinare il riso avanzato, formando un disco sottile che viene scaldato con un po' di burro chiarificato fino a diventare rossiccio e croccante: una vera delizia, alla faccia del piatto di recupero.

Ami viaggiare e vuoi diventare una Donnavventura? Scopri come si fa collegandoti al sito www.16mm.it

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali