FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Rubriche > Cianchi: "Canto la guerra della vita quotidiana"
10.4.2013

Cianchi: "Canto la guerra della vita quotidiana"

Il cantautore presenta a Space Scout di Tgcom24 il primo singolo "Sarà abbastanza"

foto Ufficio stampa
16:52 - Dai villaggi turistici sempre spinto dall'amore per la musica, ma proprio durante una di quelle serate ha conosciuto la moglie e madre di suo figlio, al primo singolo "Sarà abbastanza". Mario Cianchi ha scritto tra gli altri per Francesca Michielin, Irene Fornaciari e Carlo Alber‏to ma ora ci mette voce e faccia grazie anche al produttore Franco De Gruttola e alla Pirames International.
Quando hai iniziato a suonare?
Ho iniziato a suonare più o meno all'età di 5/6 anni, ho imparato i primi accordi della chitarra guardando suonare mio padre. Fortunatamente sono cresciuto circondato da musicisti e da appassionati di musica. E' stato molto naturale il mio avvicinamento alla musica, diciamo che era più difficile starne alla larga.

Con la tua prima band che canzoni suonavi?
Avevamo tutti più o meno 14 anni tranne il batterista che era più grande e suonavamo "Maestro della Voce" PFM, "Cangaceiro" Litfiba, "Another Brick in the Wall" Pink Floyd, "Don't Cry" Gun'S And Roses, "Purple Haze" di Hendrix, "Smoke on the water" Deep Purple. Eravamo tutti appassionati chi di progressive, chi di Hard Rock e Rock.

Cosa ricordi della tua esperienza come dj nei villaggi turistici e cosa ti ha insegnato?
Mi ricordo tante cose della mia esperienza nei villaggi turistici. Lì ho conosciuto quella che adesso è mia moglie e la madre di mio figlio. Ho conosciuto tante persone con le quali mi sento costantemente. In esperienze come queste si impara a condividere tutto con gli altri e si impara anche l'arte di arrangiarsi.

Hai scritto brani per Francesca Michielin, Irene Fornaciari, Carlo Alber‏to, Daniele Coletta e altri. Un aggettivo per ognuno di loro.
Un solo aggettivo mi sembrava troppo riduttivo per provare a descriverli.Artisticamente ritengo che Valerio Scanu sia un cantante virtuoso ed elegante; Francesca Michielin fresca ma allo stesso tempo molto intensa; Irene Fornaciari un'anima "Soul" piena di energia positiva; Carlo Alberto un interprete raffinato mentre Daniele Coletta una voce graffiante e potente.

Com'è nato il brano "Sarà abbastanza"?
Sentivo l'esigenza di rappresentare con delle immagini vicine alla guerra la vita quotidiana dove tutti lottano per sopravvivere ma non tutti riescono a farlo. Perché in fondo è così. Il mondo viaggia alla velocità della luce e spesso si dimentica di qualcuno e qualche altro lo travolge nella sua corsa. Ho deciso di lanciare questa canzone anche perché mi permetteva darle un sound da band.

Hai un disco già pronto?
Mi mancano due testi e poi la fase di scrittura del disco può ritenersi conclusa. In questi giorni abbiamo iniziato anche la fase di arrangiamento e pre-produzione. Il lavoro sarà intenso ma alla fine dell'estate saremo pronti.

"Sarà abbastanza" è stato registrato e mixato da Alfredo Baroero. Il video, che vede la partecipazione di Silvia Zambruno, è stato diretto Pupi Oggiano, le riprese ed il montaggio sono di Alessandro Benna, la fotografia di Luca Ferrato. Per altre info: www.mariocianchi.it
Andrea Conti
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile