FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Regionali Molise, Toma presidente: 43,4% al centrodestra, M5s 38,5%

Il centrosinistra, con il candidato Veneziale, si ferma al 17,1%. Il presidente uscente, Paola Frattura del Partito democratico, si complimenta in tv con il successore

Il candidato del centrodestra Donato Toma è il nuovo presidente della Regione Molise. Concluso lo spoglio delle schede delle 394 sezioni, Toma, seconda quanto riporta ufficiosamente la Regione, chiude al 43,46%. Greco (M5S) è al 38,50%, Veneziale (centrosinistra) si ferma al 17,1%, Di Giacomo (Casapound) allo 0,42%. Forza Italia con il 9,38% è il primo partito all'interno della coalizione, Lega all'8,23%.

"Devo controllare il telefono, ancora non so se mi ha chiamato il presidente Berlusconi, ma sicuramente ci sentiremo nel corso della mattina". Lo ha detto, appena arrivato alla sala stampa allestita nei locali della ex Gil di Campobasso, Donato Toma, che ha aggiunto di volersi subito mettere al lavoro per la regione. "Abbiamo poco tempo, il Molise ha bisogno di tutto e tutto quello che abbiamo promesso in campagna elettorale dobbiamo iniziare a realizzarlo", ha concluso. In diretta televisiva, negli studi regionali della Rai, il nuovo presidente ha poi stretto la mano all'uscente Paolo Frattura, del Partito democratico.

Regionali in Molise, i risultati del voto

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali