FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Usa, agenti lo bloccarono a terra: nero di 21 anni muore a Baltimora, la famiglia accusa la polizia

Il giovane era disarmato. Sul caso è stata aperta unʼinchiesta. In Oklahoma una poliziotta è stata arrestata per aver ucciso un afroamericano: anche lui era disarmato

Usa, agenti lo bloccarono a terra: nero di 21 anni muore a Baltimora, la famiglia accusa la polizia

Ancora un afroamericano ucciso dalla polizia americana, il terzo in pochi giorni. Dopo alcuni giorni di agonia, è infatti morto a Baltimora il 21enne Tawon Boyd, ricoverato in seguito a una colluttazione con cinque poliziotti che lo hanno immobilizzato a terra. Gli agenti erano giunti nel suo appartamento dopo una chiamata in cui si denunciavano "comportamenti strani" da parte del giovane, che era comunque disarmato. In Oklahoma arrestata un'agente.

A chiamare era stata la ragazza domenica mattina. Il giovane, non appena arrivata la polizia, ha continuato ad avere un atteggiamento violento, correndo diverse volte verso le auto della polizia e cercando di entrarci. Poi tre poliziotti lo hanno messo a terra, ammanettandolo. Aperta un'inchiesta sul caso.

La versione della nonna - Ma la nonna di Boyd, Linda Burch, sostiene che gli agenti lo hanno gettato a terra salendogli sopra con tutto il peso, schiacciandolo a terra, colpendolo sulle spalle e sulla schiena. Allo stesso tempo, continua la nonna, lui urlava.

La versione della polizia - La polizia sostiene che Boyd abbia fatto resistenza e che tre agenti siano rimasti feriti. Uno di loro ha scritto nel report di aver colpito due volte con un pugno Boyd. E' intervenuta un'ambulaza e i paramedici gli hanno somministrato un medicinale, il cui nome nel rapporto di polizia è stato cancellato per asseriti motivi di privacy sanitaria.

Il legale della famiglia: "Gli agenti hanno risposto con la violenza" - Inoltre, scrive il Baltimore Sun, prima di portarlo in ambulanza un agente avrebbe anche fatto controllare il polso del giovane e il cuore continuava a battere. "Boyd aveva bisogno di cure mediche e la polizia ha risposto con la violenza", ha detto Latoya Francis-Williams, il legale della famiglia. "La polizia lo ha colpito mandandolo in terapia intensiva, e adesso non è più tra noi", ha concluso l'avvocato.

Uccide nero disarmato in Oklahoma, mandato di arresto nei confronti dell'agente - La procura della contea di Tulsa, in Oklahoma, ha incriminato per omicidio colposo la poliziotta bianca Betty Shelby per l'omicidio del 40enne nero Terence Crutcher, avvenuto venerdì. La procura ha emesso inoltre a carico della donna un mandato d'arresto. Due video diffusi dalla polizia e relativi all'uccisione dell'afroamericano mostrano che la vittima era disarmata e aveva le mani bene in vista.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali