FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Migranti in piscina, folla per la messa di don Biancalani: il parroco stringe la mano a esponenti di Forza Nuova

Nella parrocchia in provincia di Pistoia il sacerdote invita il presidio a evitare manifestazioni di segno politico in chiesa. E poi chiede scusa per il clamore dei media

Tantissime persone presenti a Vicofaro (Pistoia) per la messa concelebrata dal vicario del vescovo di Pistoia e da don Massimo Biancalani, il sacerdote che ha accompagnato alcuni migranti in piscina suscitando una lunga scia di polemiche. A contestarlo sono stati soprattutto esponenti di Forza Nuova che avevano un "presidio" durante la celebrazione, puntualmente arrivato. Presenti anche membri del Pd che hanno promosso un sit-in di sostegno al prete.

Vicofaro: don Massimo nel giorno della messa, tra fedeli, sostenitori e Forza Nuova

Il sacerdote stringe la mano a esponenti di Forza nuova - Quando una ventina di esponenti di Forza Nuova sono arrivati sulla piazza della chiesa sono stati accolti con le grida di "fascisti" e "fuori-fuori" da alcuni dei partecipanti al presidio a sostegno del sacerdote.

Sulla porta della chiesa li attendeva invece don Biancalani che ha stretto loro la mano ricordando l'invito fatto di evitare manifestazioni di segno politico in chiesa: "Ragazzi, non è necessario che ve lo dica...".

Il prete si scusa con i fedeli "per il clamore dei media" - Durante la messa, il parroco ha chiesto scusa ai parrocchiani per il "clamore mediatico" suscitato dalla vicenda. "Don Massimo - ha detto il vicario Patrizio Fabbri - coniuga il Vangelo con la vita e la sua è una bella testimonianza perché accoglie ragazzi da altri Paesi e senza fissa dimora da anni".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali