FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Molise, ambulanza impegnata e Tac ferma: morte cerebrale per un 47enne

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha inviato una task force, coadiuvata dai Nas, per indagare sulla vicenda

Molise, ambulanza impegnata e Tac ferma: morte cerebrale per un 47enne

Un 47enne si trova in stato di morte cerebrale dopo l'attesa a Larino (Campobasso) dell'ambulanza e il tentativo di ricovero a Termoli, dove la Tac era ferma per manutenzione. Per tentare di salvargli la vita, i soccorritori hanno portato l'uomo a San Giovanni Rotondo (Foggia). Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha inviato in Molise una task force, coadiuvata dai Nas, per indagare sulla vicenda: "Non è possibile morire per cattiva organizzazione".

Secondo quanto ricostruito, l'episodio ha inizio a Larino, dove è stato chiuso di recente il Punto di primo intervento dell'ospedale. I familiari dell'uomo che ha avuto un malore hanno chiamato il 118. L'ambulanza di Larino sembra fosse in quel momento impegnata in un altro intervento. Quando un mezzo è arrivato, i sanitari si sono diretti all'ospedale 'San Timoteo' di Termoli (Campobasso) ma qui la Tac era in manutenzione programmata, quindi ferma per alcune ore. Si è deciso il trasferimento all'ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia), dove poi i medici hanno accertato la morte cerebrale dell'uomo.

La task force di esperti "resterà in Molise - prosegue la nota del ministero della Salute - il tempo necessario ad acquisire documenti, atti e ogni elemento utile a fare completa chiarezza rispetto all'accaduto. L'episodio servirà a fare luce sul percorso di cura in ambito neurologico in Molise. Occorre accertare le inefficienze organizzative, le eventuali responsabilità personali degli operatori, ma anche gli eventuali errori causati da cattiva programmazione della politica regionale".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali