FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Milano si spacca sulle palme in piazza Duomo

Lʼinstallazione dellʼarchitetto Marco Bay fa discutere in strada e sui social. E in consiglio comunale Forza Italia e Lega inscenano una protesta con tanto di banane gonfiabili

Come Hammamet o come Beverly Hills, ma le palme spaccano in due Milano tra favorevoli e contrari. L'installazione dell'architetto Marco Bay in Piazza Duomo non è passata inosservata, anche se il verde davanti alla Cattedrale ha già debuttato. Allora erano, però, piante autoctone della pianura padana; oggi, contro quelle esotiche, si inscenano proteste persino nell'Aula di Palazzo Marino. I consiglieri comunali di Forza Italia e Lega, infatti, hanno protestato con tanto di banane gonfiabili contro il progetto verde che resterà davanti alla Cattedrale per tre anni. E su Twitter #palme è un hashtag di tendenza da giorni.

Palme in piazza Duomo a Milano, la città si rifà il look nel segno del "verde perenne"

La posizione del sindaco Sala"Non sono super entusiasta dell'idea delle palme in Piazza Duomo, ma il mio giudizio vale come quello di qualunque cittadino milanese. C'è stato un bando, la Sovrintendenza si è espressa in maniera positiva e abbiamo considerato questo giudizio dirimente", ha commentato così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, intervenendo nell'aula del consiglio comunale sulla polemica per il restyling del verde pubblico nella piazza principale della città. "Si evoca la sacralità, si parla di violenza, quasi si trattasse di un nuovo simbolo della religione milanese. La religione milanese vuol dire usare il senso cristiano, vuol dire accogliere", ha ricordato Sala, che ha cercato di mettere fine alle proteste delle opposizioni e fare in modo che il consiglio comunale si concentrasse sull'approvazione del bilancio di previsione per il 2017-2019, come previsto.

La protesta in consiglio comunaleLe polemiche sono arrivate in consiglio comunale, dove i consiglieri di Forza Italia hanno interrotto la seduta di discussione del bilancio di previsione, mettendosi al centro dell'Aula con delle banane gonfiabili, mentre quelli della Lega hanno esibito dei "cartelli-cammelli". Per Forza Italia, "quello avvenuto in Piazza del Duomo è uno scempio architettonico - ha detto il capogruppo, Gianluca Comazzi -. Dobbiamo ascoltare cosa dicono i milanesi in queste ore, il Consiglio comunale deve discutere di questa vicenda".

Milano, ma le palme in Piazza Duomo sono una novità?

Anche M5s contro "lo scempio""La piantumazione di palme e banani in Piazza Duomo è il risultato di bandi che evidentemente non funzionano. Se il bando vinto da Starbucks avesse avuto linee guida ben definite non avremmo assistito a questo scempio. Per questo motivo, auspichiamo la convocazione della commissione per rivedere la redazione dei bandi". Così Gianluca Corrado, consigliere M5S. "Troviamo inopportuno che si permetta di piantare alberi non autoctoni proprio in piazza del Duomo. Non riusciamo a capire come la Sovrintendenza abbia potuto dare il beneplacito e, soprattutto, come il Comune abbia potuto accettare una tale mercificazione di uno dei luoghi simbolo di Milano solo per poter dire di aver rinnovato il verde in Piazza Duomo senza sborsare un centesimo...", ha concluso Corrado.

Cosa ne pensano milanesi e turistiIl restyling delle aiuole, che si trovano alle spalle del monumento equestre a Vittorio Emanuele II, è stato realizzato dal colosso del caffè Starbucks, che ha vinto il bando del Comune. Presto, accanto alle piante esotiche spunteranno anche dei banani, ma intanto milanesi e turisti iniziano a confrontarsi con le palme: "A me ricordano la città da dove vengo, Bari - ha spiegato uno studente fuorisede -. Mi ricordano il mare, però certo io ci avrei messo altri alberi". La stessa posizione di Roberto, studente di Milano, secondo cui le palme "rovinano il paesaggio gotico della piazza. Non c'entrano nulla con quello che c'è attorno e credo sia stato un errore grossolano piantarle". Alcuni invece sono entusiasti della novità, come Leonardo, che è arrivato da Nova Milanese, un paese in provincia di Milano, appositamente per vedere le palme. "Le ho viste al telegiornale - ha raccontato - ed ero curioso di vederle dal vivo, trovo che sia un bellissimo panorama". Anche alcuni turisti sono rimasti piacevolmente colpiti dall'aspetto esotico della piazza: "Non stanno male, fanno da cornice alla piazza - hanno detto Ornella e Pino, che arrivano dalla Puglia -. Le hanno messe a Milano forse perché il tempo sta cambiando, ormai al Sud nevica". A fine giornata, dopo tante polemiche "arriva il proprietario del bar in piazza Duomo - scrive su twitter l'assessore Pierfrancesco Maran - a me #palme piacciono e con curiosi +25% di caffè oggi".

Milano, le palme della discordia scatenano lʼironia social

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali