FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Un mese fa il terremoto in Centro Italia: oggi le celebrazioni in ricordo delle 297 vittime

Attesi sul luogo del sisma la presidente della Camera Boldrini, il commissario Errani e il capo della Protezione Civile Curcio

A un mese esatto dal terremoto che lo scorso 24 agosto seminò la distruzione nel Centro Italia, radendo al suolo i comuni di Amatrice, Accumuli e Arquata, oggi è il giorno del ricordo. Numerose le cerimonie per le vittime nei centri colpiti dal sisma, dove sono attesi la presidente della Camera, Laura Boldrini, il commissario straordinario per il sisma, Vasco Errani, e il responsabile della Protezione Civile, Fabrizio Curcio.

Tendopoli in smantellamentoAd Amatrice intanto è cominciato lo smantellamento della tendopoli per far spazio alle casette. La prima è già arrivata, grazie all'associazione La Via del Sale Onlus, che l'ha consegnata a Faizzone, una delle frazioni di Amatrice colpite dal sisma. Ad abitarla sarà una famiglia di allevatori che non può lasciare il territorio: si tratta del signor Antonio Guerrini e dei suoi genitori. L'abitazione è composta da una struttura di legno semimobile, interamente arredata, dalla grandezza di 4.80 per 8 metri, con veranda, cucina abitabile, due camere da letto, due bagni ed aria condizionata.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali