FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

LʼAquila, tragedia a scuola: 17enne scivola dalla sedia in classe e muore

La sedia sarebbe stata di plastica, non a norma: la procura ha aperto un fascicolo. Per il giovane che frequentava lʼIstituto Alberghiero di Roccaraso è stato fatale lʼimpatto della nuca al muro

L'Aquila, tragedia a scuola: 17enne scivola dalla sedia in classe e muore

Uno studente di 17 anni, Christian Lombardozzi, è morto dopo essere caduto dalla sedia durante una lezione nell'Istituto Alberghiero di Roccaraso (L'Aquila). La sedia sarebbe stata di plastica, non a norma: la procura ha aperto un fascicolo. Fatale per il giovane l'impatto della nuca sul muro. Dalle prime informazioni sembra che il 17enne sia caduto a seguito dello scivolamento della sedia per dondolio.

Vani gli interventi del medico della scuola e del rianimatore giunto da L'Aquila con l'elicottero del 118. Un dramma che ha sconvolto l'intero Istituto e i genitori che, appena sono stati avvisati dalla dirigente scolastica, hanno raggiunto la scuola.

I risultati ancora più certi sulla dinamica e sulle cause che hanno portato alla morte del giovane saranno accertati con l'autopsia che il magistrato Aura Scarsella ha disposto sul corpo dello studente. L'aula è stata sigillata e sottoposta a sequestro al termine dei rilievi del Nucleo investigativo del Comando provinciale dell'Aquila dei Carabinieri. L'autopsia verrà effettuata probabilmente lunedì.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali