FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Contenuto sponsorizzato

Gestire il condizionamento in modo intelligente grazie a Enel X
 

Per monitorare la qualità dell'aria e garantire al tempo stesso il comfort e minimizzare i consumi energetici, arriva il servizio di Comfort Management implementato da Enel X

Con la fine del lockdown e la ripartenza, il controllo della qualità dell’aria è diventato uno degli aspetti fondamentali per la riduzione del rischio di contagi da coronavirus negli ambienti chiusi: così gli impianti di condizionamento e climatizzazione, il cui ruolo finora era solo quello di assicurare comfort dal punto di vista termico, sono diventati elementi centrali per la sicurezza in spazi comuni come i centri commerciali e gli uffici. E dato che la modalità di trasmissione del virus è proprio per via aerea, per ridurre il rischio di contagio è diventato fondamentale ventilare adeguatamente gli spazi evitando però il ricircolo dell’aria e, come indicato nelle linee guida stilate dall’Istituto superiore di Sanità assieme alle maggiori associazioni del settore del condizionamento, aumentare i ricambi d’aria, monitorarne la qualità e controllare costantemente i livelli di CO2 nei locali chiusi. Tutte operazioni che, se da un lato garantiscono una maggiore sicurezza, dall’altro aumentano decisamente il consumo energetico di impianti già di per sé energivori: nel settore terziario, che comprende supermercati, uffici, scuole, ospedali e strutture ricettive, la richiesta energetica dei servizi di condizionamento può infatti raggiungere addirittura il 50% del consumo annuale di energia.

Per garantire la sicurezza riducendo al minimo i consumi esistono però soluzioni tecnologiche di customer centricity come il servizio di Comfort Management presente nel pacchetto Air Quality di Enel X, un innovativo processo di digitalizzazione che consente di ottenere il massimo comfort degli ambienti – a tutto vantaggio della clientela – garantendo però nel frattempo il monitoraggio e la gestione della qualità dell’aria secondo le linee guida dell’ISS e, allo stesso tempo, assicurando una notevole riduzione della spesa energetica grazie all’utilizzo di algoritmi di previsione e di sistemi di intelligenza artificiale.

 

Questi sistemi consentono infatti di aggiornare in tempo reale i parametri di regolazione dell’impianto in base alle condizioni ambientali e ai dati di qualità dell’aria, costruendo inoltre grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale e di machine learning un modello predittivo (basato non solo su temperatura interna ed esterna, ma anche su informazioni quali l’affollamento degli edifici, le previsioni di presenze di personale e clientela e l’analisi della qualità dell’aria) che consente di ottimizzare accensioni e spegnimenti della ventilazione, valutando il momento migliore nell’ottica di ridurre il più possibile gli sprechi energetici senza incidere sul comfort climatico e sulla sicurezza.

 

La soluzione Enel X, inoltre, non prevede alcuna modifica né all’impianto esistente né ai servizi di manutenzione, e si adatta anche a sistemi di monitoraggio eventualmente già presenti: l’intervento consiste infatti semplicemente nel collegare l’impianto di condizionamento con il servizio cloud di Enel all’interno del quale risiede il cervello dell’intelligenza artificiale che controlla e gestisce il servizio.

 

Il pacchetto Air Quality di Enel X viene offerto nelle versioni Entry e Action: in entrambi i casi il sistema prevede l’installazione di un energy meter per il monitoraggio dei consumi legati al condizionamento, di una sonda ambientale indoor per il monitoraggio dei parametri di qualità dell’aria e di un sistema per il collegamento alla piattaforma cloud Enel X, con 24 mesi di abbonamento al software di monitoraggio Energy Management  che permette di mostrare i valori di qualità dell’aria su un pannello grafico (visualizzabile all’ingresso dell’ufficio o dell’esercizio commerciale anche dalla clientela, che può così essere consapevole della sicurezza durante la permanenza nei locali), di monitorare e analizzare i consumi e di ricevere alert al superamento di soglie di sicurezza predefinite. E nella versione Action è presente anche il servizio di Comfort Management, che gestisce da remoto gli impianti di condizionamento grazie all’infrastruttura IoT (Internet of Things) e all’intelligenza artificiale in cloud. E quando, finalmente, l’emergenza Covid-19 sarà solo un ricordo, la soluzione di Comfort Management continuerà a essere indispensabile perché permetterà di ottenere una riduzione dei consumi ancor più accentuata.