FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Basta spreco al ristorante: da oggi cʼè il "rimpiattino"

Non più "doggy bag", ma una parola italianissima: ecco lʼarma perfetta contro lo spreco alimentare quando si mangia fuori casa

Basta spreco al ristorante: da oggi c'è il "rimpiattino"

"Potrei avere un rimpiattino?": ecco la frase che potremo presto sentire molto spesso al ristorante quando avanziamo del cibo e desideriamo portarlo a casa. Rimpiattino è la parola, tra le tante proposte, scelta da Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e Comieco (Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo di carta e cartone), per dare un sinonimo italiano alla doggy bag ed è un'arma sicuramente vincente contro lo spreco alimentare quando si mangia fuori casa. Un progetto che ha come obiettivo di fare della doggy bag una pratica sempre più consolidata nella cultura italiana con il coinvolgimento diretto del mondo della ristorazione.

Rimpiattino riflette l'impegno profuso dal mondo della ristorazione contro lo spreco alimentare: non si tratta di un vero e proprio neologismo, rimanda piuttosto alla cultura tradizionale italiana del "rimpiattare", ovvero del saper rielaborare gli avanzi del giorno precedente affinchè gli alimenti non vadano sprecati. Non è solo una questione meramente economica, ma di rispetto per chi lavora per portare il cibo in tavola.

La sensibilità nel mondo della ristorazione è cresciuta così come quella dei consumatori che chiedono con disinvoltura crescente di portare a casa cibo o vino avanzati al ristorante.

Quasi il 60% dei ristoratori intervistati rileva tuttavia che spesso si spreca molto cibo al ristorante perché i clienti non mangiano tutto quello che hanno ordinato, ma nonostante la quantità di cibo che resta sulla tavola sia elevata, raramente i clienti chiedono di poter portare via gli alimenti non consumati, soprattutto perché imbarazzati (55%), perché è scomodo (19,5%) o perché la cosa li lascia indifferenti (18,3%). 

Per portarsi a casa il rimpiattino con buon cibo e buon vino ci sono simpatiche e allegre confezioni confezioni in cartoncino riciclabile e firmate da affermati designer e illustratori. Non solo quindi una opportunità per poter contribuire alla lotta allo spreco alimentare, ma anche oggetti belli e riutilizzabili.

Grazie alla collaborazione tra Fipe e Comieco i rimpiattini in carta e cartone arriveranno nelle prossime settimane in oltre mille ristoranti in tutta Italia, mentre altri trentamila sono potenzialmente pronti ad aderire all'iniziativa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali