FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Liquirizia: tante virtù nella gustosa radice  

Vera alleata di benessere, ha proprietà digestive, disintossicanti, emollienti, antisettiche ed è amica della nostra bellezza

Un vero evergreen della salute: golosa con le caramelle o negli inconfondibili nastri neri quando siamo piccoli, gradita come tisana quando siamo grandi e ottima per chi apprezza i liquori a fine pasto, la liquirizia oggi è pure alleata di bellezza.

Cosa è esattamente? La liquirizia è una pianta erbacea delle leguminose che può raggiungere fino a un metro d'altezza. Quello che la rende preziosa sono le sue radici, che sono utilizzate dopo essere state essiccate. Le virtù medicamentose sono note fin dall'antichità: nella medicina cinese era impiegata per curare la tosse, i disturbi del fegato e le intossicazioni alimentari, mentre nel Vecchio Continente fu inizialmente utilizzata dai Greci, diffondendosi poi nel Medioevo grazie al lavoro dei frati domenicani.

 

Antivirale naturale: Il principio attivo dell'estratto di liquirizia è la glicirrizina, grazie al quale la liquirizia esercita un'azione antinfiammatoria e antivirale e che viene utilizzata come espettorante e gastroprotettore. In commercio è possibile reperire numerosi prodotti, come creme e lozioni per uso esterno, che sfruttano le proprietà lenitive, protettive e antibatteriche della liquirizia, particolarmente indicate per le pelli più sensibili, come quelle dei bambini.

 

La migliore? Quella della Calabria: circa diecimila tonnellate all’anno di liquirizia vengono prodotte in Calabria, principalmente dalle zone costiere della provincia di Cosenza, dove il clima è particolarmente favorevole per la coltivazione. La "Cru", liquirizia pura di origine calabrese che dal 2012 è Dop, certificazione per la migliore qualità a livello internazionale, è particolarmente equilibrata nel gusto dolce-amaro, quindi viene utilizzata senza additivi o altre sostanze edulcoranti. caratteristica unica che la rende apprezzatissima in tutto il mondo. La curiosità? Inizialmente veniva consumata in forma di bastoncini naturali tratti dalla radice e fu solo attorno al 1700 che si iniziò a trarne il succo, poi concentrato in liquirizia nera, brillante e profumata.

 

Alleata di bellezza: in cosmetica la liquirizia si utilizza sfruttando le virtù cicatrizzanti e lenitive dell’acido B-Glicirretico. L’estratto di liquirizia è perfetto anche per chi desidera schiarire le zone della pelle affette da iper pigmentazione, perché limita la produzione di melanina: è dunque efficace nel trattamento delle macchie cutanee e nel lenire gli effetti delle scottature solari. 

 

Mai più impurità cutanee: di questa preziosa radice sono noti anche gli effetti cicatrizzanti che la rendono indicata nel trattamento di acne e brufoli, ma anche di patologie più importanti come psoriasi, eczemi e dermatiti. Studi recenti hanno dimostrato che è efficace nel combattere l'invecchiamento cutaneo e le rughe, soprattutto quelle causate dalle eccessive esposizioni ai raggi solari. I suoi estratti sono un toccasana per la pelle e la rendono ideale per combattere acne e brufoli, 

 

Alt allo stress: Sotto forma di tisana la liquirizia è perfetta per combattere ansia e stress: un tè o un infuso alla liquirizia regalano calma e relax, favorendo il sonno, mentre masticare un bastoncino di liquirizia è un rimedio perfetto se si soffre di alitosi. Ultimo, ma non meno importante, alla liquirizia viene attribuito un effetto afrodisiaco, in particolare sulle donne, grazie al suo profumo.

 

Gradevole dolcificante: il sapore dolce della liquirizia è sfruttato in ambito erboristico per dolcificare le tisane e renderle più appetibili. La liquirizia risulta quindi un'ottima alleata per chi soffre di diabete, in quanto consente di dolcificare prodotti e tisane anche senza assumere dolcificanti in forma zuccherina.

 

Favorisce la regolarità: la liquirizia è un rimedio casalingo anche per la regolarità intestinale, perché esercita un’azione lassativa grazie alla presenza di mannite, uno zucchero in grado di contrastare la stipsi attirando acqua nell’intestino e facilitando lo svuotamento del colon. 

 

Attenzione se...: sono tutti concordi nello sconsigliare un eccessivo consumo di liquirizia in gravidanza perché potrebbe avere effetti collaterali sul feto. Anche chi soffre di ipertensione, di insufficienza renale o epatica dovrebbe stare attento: i principi attivi della radice possono infatti aumentare la concentrazione di sodio nel sangue e ridurre i livelli di potassio, causando edemi e di mal di testa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali