FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Allenamento: due cuori e un paio di sneakers

Il fitness è più bello e più facile se lo si condivide con la persona che amiamo. Ci si motiva a vicenda e si trascorre del tempo insieme

Allenarsi in coppia è meglio. Condividere un obiettivo importante come prendersi cura di sé e della propria forma fisica è uno stimolo utile e una piacevole ragione per trascorrere insieme del tempo in modo salutare. In questo, la Festa degli Innamorati può trasformarsi in un’occasione perfetta per un allenamento “galeotto” capace di aumentare il senso di complicità tra i partner. Ecco alcune buone ragioni per cui fare sport in coppia.

Coppia: allenamento per due

L’IMPORTANZA DEL MOVIMENTO – Gli Italiani sono un popolo di sedentari, mentre l’attività fisica è fondamentale per conservarsi sani, oltre che in forma. Secondo dati del ministero della Salute, il 30% della popolazione adulta (18-69 anni) non fa abbastanza movimento, con un tasso di sedentarietà che cresce in proporzione all’età. Per questo la Giornata dell’amore essere il momento perfetto per regalarsi un’esperienza diversa dal consueto: prendere per mano il partner e inforcare le scarpe da ginnastica per una lunga passeggiata di buon passo, oppure per una corsa (se non siamo allenati basta alternare cinque minuti di corsa e cinque di camminata veloce), o ancora per una gita in bicicletta, una giornata sulla neve o sul campo da tennis.

IL BELLO E’ FARLO IN DUE – Qualsiasi attività è più bella e più facile se la si condivide con la persona che amiamo. Per questo fare sport insieme è meglio che dedicarsi a un allenamento solitario. Condividere una passione può aiutare a cementare una relazione e offre un ottimo spunto per trascorrere insieme un po’ di tempo. Lo sport inoltre libera endorfine e facilita il buon umore: condividere il workout è un ottimo modo per combattere “a due” lo stress e ritrovarsi entrambi contemporaneamente con il sorriso e il benessere che solo l’attività fisica sa regalare. Allenarsi in coppia è anche un modo per ritagliare momenti da trascorrere insieme e per condividere emozioni ed esperienze.

MOVIVAZIONE RECIPROCA – La pigrizia e il senso di inerzia che ci spesso ci prende quando dovremmo indossare la tuta sono un nemico pericoloso della nostra buona forma. Combatterla in due è un buon aiuto: se uno è stanco e svogliato, l’altro potrà intervenire per motivarlo e ricordargli perché è bene “darsi una mossa” e non mollare se a metà percorso l’allenamento si fa faticoso. L’importante è che il ruolo di “pungolo” non tocchi sempre allo stesso partner ma che i due si alternino in questa veste: in caso contrario il partner più attivo finirà per pensare che la parte faticosa “tocchi sempre a lui” o, al contrario, per investirsi del ruolo di personal trainer dell’altro, creando inutili stress nella coppia.

CONDIVIDERE LA FATICA – E’ dimostrato che condividere la fatica è un buon modo per avvertirla d meno, qualunque sia l’attività fisica prescelta. Come dice anche il proverbio, l’unione fa la forza. E quel pizzico di agonismo e di senso della competizione che molti di noi ben conoscono può essere il più valido incentivo per migliorare noi stessi e la nostra performance. Oltre che per fare bella figura davanti a lui o a lei. L’importante è ricordare che la competizione si esaurisce quando si raggiunge il traguardo e che deve valere la logica sportiva “che vinca il migliore”.

CONDIVIDERE L’OBIETTIVO – Raggiungere la cima di una montagna, oppure pedalare fino a luogo che amiamo, o ancora giocare un doppio a tennis regalano alla coppia un obiettivo comune da raggiungere e un ottimo motivo per fare squadra. Il senso di complicità che ne deriva aiuta a dimenticare i piccoli dissapori della vita quotidiana, rende più forti e più determinati nelle sfide di tutti i giorni e insegna la cooperazione reciproca. Lo sport ci può insegnare molto su noi stessi e sul nostro compagno, non ultimo la consapevolezza dei nostri punti di forza e dei nostri limiti.

E DOPO LO SPORT… - L’attività fisica può diventare galeotta. Per regalarsi un premio al termine di un intenso allenamento ci si può concedere una pausa romantica nel centro benessere della palestra, in cui coccolarsi tra sauna, bagno turco e idromassaggio, ma anche semplicemente con la condivisione di una lunga doccia nel bagno di casa. E la stanchezza scompare per incanto….

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali