FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Cultura > “Olivia’s Roots”: un viaggio verso le radici
8.6.2013

“Olivia’s Roots”: un viaggio verso le radici

La mostra fotografica di Gianmarco Maraviglia: il racconto di un padre attraverso la figlia

foto Ufficio stampa
“Questa è la storia di Olivia, una bambina che con un sorriso ha preso un biberon pieno di differenze, lo ha agitato con forza, e le ha trasformate in opportunità”. Così Gianmarco Maraviglia, fotogiornalista milanese classe 1974, presenta la sua nuova mostra fotografica “Olivia’s Roots”. “In un momento storico in cui si parla della multiculturalità come di un pericolo, ho provato a raccontarla attraverso le radici della mia famiglia. Multiculturalità è una parola che spesso sembra astratta, perché usata da chi non la vive. Parole come questa o come interreligioso sembrano tutte intangibili, tanto che si prova a riempirle di significati opposti” continua il fotografo.

A cura di Chiara Oggioni Tiepolo in collaborazione con Eva Zamboni, la mostra si svolgerà dal 7 al 20 giugno al “MyLoft – Milano” e verrà ospitata a novembre al Festival di Foiano della Chiana. L’esposizione riflette su quanto sia facile per la figlia di Maraviglia, Olivia, sentirsi a suo agio ovunque: che sia da sola, in mezzo alla gente, bambini o adulti, la piccola vive il mondo che la circonda con la massima naturalezza e spontaneità, senza il minimo pregiudizio.

Essendo abituata a viaggiare sin da quando era in fasce, non ha mai sviluppato il concetto dell’estraneo. Per Olivia non è insolito sentir parlare in lingue diverse, e lei stessa si destreggia tranquillamente fra l’italiano, il tedesco e un poco di romeno: “Mia figlia è il lieto fine di una storia di fughe.

Dalla guerra, dalla tirannia, dai disastri ambientali. Dall’Egitto di Nasser, dalla Romania di Ceausescu, dal terremoto che distrusse l’Irpinia lasciandole una cicatrice indelebile e ancora non del tutto rimarginata, approdando nell’Italia del Nord, la mia Milano, fino alla Germania, nella Freiburg della madre” afferma l’autore. Lo sguardo di Maraviglia è da sempre volto alle tematiche sociali. Ha raccontato la rivoluzione in Egitto e i fatti di piazza Tahrir, seguito il processo a Mubarak e raccontato la crisi economica in Grecia attraverso le storie dei giovani che sono tornati a vivere sulle isole.

La storia di Olivia è la storia di un viaggio alla ricerca e riscoperta delle sue radici. E’ un racconto di culture, religioni e tradizioni differenti, sintetizzate perfettamente negli occhi di una bimba. L’esposizione, oltre ad essere il racconto di un padre e una sorta di diario di viaggio da lasciare un giorno alla figlia, corrisponde comunque alla naturale tendenza dell’autore a indagare l’altro da sé.

Olivia’s Roots
Fotografie di Gianmarco Maraviglia
A cura di Chiara Oggioni Tiepolo
MyLoft - Milano Via Ariberto 31
Dal 7 al 20 giugno
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile