FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Yara, Massimo Bossetti trasferito nel carcere di Bollate: "Lì potrò lavorare"

Il legale del muratore di Mapello: stiamo lavorando alla revisione del processo

Yara, Massimo Bossetti trasferito nel carcere di Bollate: "Lì potrò lavorare"

Massimo Bossetti, condannato in via definitiva all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio, è stato trasferito come da sua richiesta dal carcere bergamasco a quello milanese di Bollate. Il muratore di Mapello aveva chiesto il trasferimento per poter lavorare. Non più tardi di due mesi fa il legale di Bossetti aveva annunciato di avere degli elementi in mano per chiedere la revisione del processo.

Il legale, riporta Bergamo News, aveva fatto il punto sulle indagini difensive in vista di un’eventuale revisione del processo: "Confermo che esistono tre precise piste molto interessanti che stiamo cercando di approfondire. Il percorso è lungo prima di arrivare a una revisione del processo, ma il nostro lavoro non si ferma".

"Le nostre indagini difensive - aggiunge - si sono spinte anche Oltralpe, all'estero: si tratta di una pista delicata che riguarda un persona che la sera del delitto si trovava a Brembate, ma che vive all'estero. Al momento non posso dirvi perché questa pista è interessante, lasciateci lavorare".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali