FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Tenta il furto al distributore di merendine in una scuola di Canicattì: muore dissanguato

Dario Valerio Pedalino, disoccupato di 33 anni, si sarebbe ferito sfondando una vetrata nella notte: svenuto a terra, è stato ritrovato solo l'indomani mattina dagli operatori scolastici

Distributore automatico, merendine, generiche
tgcom24

Alla riapertura del liceo scientifico "Sciascia" di Canicattì, in provincia di Agrigento, è stato trovato il cadavere di Dario Valerio Pedalino, disoccupato di 33 anni.

Nella notte si era intrufolato nell'edificio scolastico per provare a rubare dal

distributore di merendine

.

 


Il suo corpo è stato scoperto dagli operatori scolastici la mattina del 27 giugno. Era disteso a terra, ricoperto di sangue. Secondo la ricostruzione degli investigatori, l'obiettivo dell'uomo sarebbe stato quello di

rubare le monete

contenute nei distributori di snack e bibite. Quindi avrebbe sfondato una vetrata, mandandola in frantumi, e si sarebbe così procurato una profonda ferita al braccio. A quel punto avrebbe perso i sensi e sarebbe caduto a terra,

morendo dissanguato

.


 


La Procura di Agrigento

ha disposto l'autopsia

per valutare la veridicità dell'ipotesi dei carabinieri, che al momento - visto come è stato ritrovato il trentatreenne - sembra la più probabile. Secondo alcuni media locali, l'uomo non sarebbe neanche riuscito a entrare nell'edificio, ma si sarebbe trascinato per pochi metri nel giardino del complesso prima di svenire.


 


In tutto l'Agrigentino, ma non soltanto,

i furti ai distributori di snack e bibite

degli edifici scolastici o pubblici sono periodici. Prima d'ora, però, non si erano mai registrate vittime o incidenti simili a quello di Canicattì.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali