FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Genova, cadono calcinacci da viadotto sulla A12 | Autostrade: "Eʼ pezzo di pluviale di plastica"

La capogruppo ligure del M5s chiede però che vengano effettuati, a fronte anche di altri recenti analoghi episodi nuovi controlli da una terza parte. Toti: "Governo agisca"

bisagno, genova, autostrade, viadotto, calcinacci

Alcuni cittadini della zona delle Gavette a Genova hanno segnalato la caduta di calcinacci dal viadotto autostradale Bisagno. Sul posto, un'area di sosta sotto i piloni, si sono recati tecnici di Autostrade e polizia locale. La società, dopo i dovuti controlli, ha reso noto che a cadere è stato "un gomito di plastica di un pluviale per lo scolo dell'acqua piovana, distaccatosi probabilmente a causa del maltempo e del forte afflusso di acqua".

Calcinacci giù da viadotto a Genova, Autostrade: "Solo pluviale di plastica"

Ad agosto sul viadotto si era staccato un coprigiunto e due auto erano state danneggiate, poche settimane prima erano caduti dei pezzi di calcestruzzo. Nelle ultime settimane si sono susseguiti cantieri di monitoraggio, sopra il ponte, e Autostrade ha spiegato che "l'opera è assolutamente sicura e non è stata riscontrata alcuna anomalia che ne influenzi il comportamento statico".

M5s: "Chiudere il viadotto e farlo controllare da terzi" - Nonostante le rassicurazioni arrivate da Autostrade, la capogruppo ligure del M5s, Alice Salvatore, ha chiesto che la struttura sia controllata da terzi. "Chiudere il viadotto Bisagno. Una task force che non sia di Autostrade, poi, controlli la situazione strutturale. E solo se quel viadotto risulterà sicuro, riaprirlo. In caso contrario, tenerlo chiuso e sistemare tutto quanto risulti pericolante. Non agire è colpevole. Non agire dopo quanto abbiamo visto con il Morandi lo è ancora di più".

Toti: "Governo agisca" - Sulla stessa lunghezza d'onda anche Giovanni Toti. "Alice Salvatore, per una volta, ha ragione. I cittadini devono sentirsi sicuri e le istituzioni locali devono avere la certezza che le informazioni trasmesse siano verificate e veritiere", ha detto infatti il governatore della Liguria.

"Pertanto - ha quindi proseguito -, dopo le promesse del ministro Toninelli, compagni di partito della Salvatore, rimaste totalmente inevase con un colpevole ritardo di un anno nell'attivazione di tutti gli strumenti di verifica e controllo che pure aveva preannunciato, ci auguriamo che oggi la Salvatore abbia miglior successo con i referenti del suo governo, questa volta in alleanza con il Pd, perché accada al più presto tutto ciò che auspica in termini di sicurezza dei nostri concittadini".