FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ilaria Cucchi a Tgcom24: "Mi aspetto di tutto. Che esempio dà Salvini sul tunisino morto?"

"Nessun ministro, nessun esponente della politica può esprimersi, così come non posso farlo io", ha aggiunto

"I depistaggi continuano. È vero: ormai il muro è crollato, la verità è emersa ed è ancora più grave di quello che si poteva immaginare. Ormai nessuno si può più nascondere dietro a nessuno divisa. Ma, anche se sta emergendo tutto, io mi aspetto ancora di tutto. Non dimentichiamo che mio fratello è stato fatto morire delle malattie più bizzarre quando era evidente il pestaggio fin dall’inizio", così Ilaria Cucchi a Tgcom24 sul contenuto di un'intercettazione telefonica tra due carabinieri depositata agli atti del processo CucchiLa sorella di Stefano è tornata anche sul caso del tunisino morto a Empoli durante un fermo della polizia. "Sono veramente triste. Mi auguro che la giustizia faccia il suo corso, ma certamente nessun ministro, nessun esponente della politica può esprimersi - così come non posso farlo io - invece sento parlare di cappuccino e brioche o fare dell’ironia quando c’è una famiglia che sta soffrendo. Che esempio si sta dando ai cittadini? Cosa ci vuol dire il ministro Salvini: che queste vite non contano niente?".

"Nonostante tutto quello che sta emergendo e nonostante questa famiglia abbia sempre portato rispetto alle istituzioni, ancora una volta si pensa di farci la guerra in qualche maniera, di ostacolarci. Io credo che questa famiglia, così come tante altre persone attraverso di noi, abbia bisogno di poter credere ancora nelle istituzioni. Allora inizino a consentircelo perché così diventa davvero tanto complicato", ha aggiunto la sorella di Stefano.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali