FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Delitto Pomarelli, lʼinterno della casa di Sebastiani mette in luce la personalità di un accumulatore seriale

Il servizio di "Pomeriggio Cinque" mostra le stanze dellʼabitazione, dove sono stipati in disordine oggetti di ogni tipo

Una stufa, assi, pannelli e altre cianfrusaglie: le immagini della casa di Massimo Sebastiani, l'uomo accusato dell'omicidio della 28enne Elisa Pomarelli a Carpaneto (Piacenza), mettono in luce la personalità  di un accumulatore seriale.

Durante la confessione, Sebastiani ha detto agli investigatori che negli ultimi mesi aveva cominciato a stipare oggetti di ogni tipo soprattutto nelle scale della sua abitazione: sarebbe stata una reazione al fatto che il rapporto con Elisa non stava andando nella direzione da lui auspicata.

Una discussione sulla capacità  di intendere e di volere  è andata in onda a "Pomeriggio Cinque" durante il collegamento dal luogo del delitto. L'inviata ha anche indossato il fac simile dello zainetto con cui Sebastiani ha lasciato la villetta: dentro, secondo gli agenti che si sono occupati del caso, c'erano ben 620 euro in monetine.