FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, partorisce in un bar: i soldati di "Strade sicure" si improvvisano ostetrici

I militari con i sanitari del 118 sono prontamente intervenuti in aiuto di una straniera alla quale si erano rotte le acque in piazza Garibaldi

Napoli, partorisce in un bar: i soldati di "Strade sicure" si improvvisano ostetrici

La neomamma e il piccolo Denis, tre chili e mezzo, stanno bene. Sono positive le notizie che arrivano dall'ospedale Loreto Mare di Napoli dove madre e figlio sono stati ricoverati dopo il rocambolesco parto avvenuto in un bar del centro città. La donna, infatti, una giovane immigrata, a passeggio con il primogenito, è stata colta dalle doglie mentre si trovava nei pressi della stazione Centrale, in piazza Garibaldi. Alle sue urla sono intervenuti i militari di "Strade sicure" che, con i sanitari del 118, si sono trasformati in ostetrici.

Fiocco azzurro, dunque, al Caffè centrale, dove è alla fine nato il piccolo Denis. Anche i baristi, insieme alla pattuglia dell'esercito, si sono dati da fare per prestare soccorso alla donna, in preda alle contrazioni. Un'ambulanza del 118, inizialmente diretta all'ospedale Ascalesi, è stata bloccata proprio dai militari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali