FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caserta, arrestato dai carabinieri del Ros un trafficante di migranti: "Pronto in teoria a colpire in Italia"

Nel blitz sono finite in manette otto persone. Il capo dellʼorganizzazione di questi è anche indagato per terrorismo

Una banda di trafficanti di migranti con a capo un 41enne tunisino è stata smantellata dai carabinieri del Ros che in un blitz hanno arrestato otto stranieri con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e alla falsificazione di documenti. Il capo della banda, Khemiri Mohamed Kamel, indagato per terrorismo, era pronto "in linea concettuale a colpire in Italia".

L'inchiesta è stata condotta dalla procura di Santa Maria Capua Vetere. Al centro delle indagini del Ros c'è un'organizzazione criminale che, in cambio di denaro, predisponeva e faceva rilasciare da aziende tessili compiacenti contratti di lavoro e buste paga fittizie in favore di altri immigrati maghrebini, consentendo loro di ottenere il permesso di soggiorno per motivi di lavoro e regolarizzando così la loro posizione in Italia.

Il capo dell'organizzazione - Il capo e promotore dell'organizzazione criminale, Khemiri Mohamed Kamel, è stato contestualmente indagato dalla procura distrettuale antiterrorismo di Napoli per associazione con finalità di terrorismo internazionale insieme ad altre persone in via di identificazione. E' ritenuto un adepto dell'Isis, per cui faceva propaganda su internet anche attraverso la diffusione di un vademecum con le regole del "jihadista solitario".

Sui social esultava per gli attentati - A questo riguardo, il Ros ha documentato la sua progressiva auto-radicalizzazione, manifestata anche attraverso social network, commentando tra l'altro con favore i recenti attentati di Parigi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali