FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

A un anno dalla morte e nel giorno del suo compleanno.

Una cerimonia alla presenza della sorella Lucia e dei suoi storici compagni di lavoro.

di Marco Calindri                                           marcocalindri@libero.it

Il Comune di Firenze e la Fondazione Teatro della Toscana, hanno deciso di intitolare il Saloncino del Teatro della Pergola di Firenze a Paolo Poli, con una cerimonia ufficiale a un anno dalla scomparsa del celebre attore e nel giorno del suo compleanno che cadeva, appunto, il 23 maggio.
A coordinare l’evento è intervenuta Lucia Poli, sorella di Paolo ed anch’essa nota attrice.
Oltre al Sindaco e alle autorità locali, erano presenti gli attori che hanno lavorato per tanti anni con Poli, persone che lo conoscevano molto bene e che hanno condiviso parte del suo percorso professionale o semplicemente quotidiano: Stefano Gragnani, Marco Messeri, Luisanna Messeri, Graziella Porta, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco, Alessandro D'Antonio, Pino Strabioli, oltre alla stessa Lucia Poli.
Nel corso della cerimonia si sono alternate letture a proiezioni di brani degli spettacoli più celebri di Poli. Nello spazio antistante il Saloncino, la Sala Oro, è stata allestita un’esposizione di locandine, manifesti e bozzetti originali disegnati da Anna Anni, Aldo Buti e Lele Luzzati, riguardanti l’attività e gli spettacoli del popolare attore toscano.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali