ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
3/10/2006

"Sgarbi? Un personaggio minore"

Mussolini: "Non l'ho voluto in lista"

Continua il botta e risposta tra Vittorio Sgarbi e Alessandra Mussolini dopo la lite durante la trasmissione televisiva Pupa e secchione. Il leader di Alternativa Sociale racconta che lo storico d'arte è "un personaggio minore, trascurabile e insignificante. Dal punto di vista politico, poi, è semplicemente ininfluente, tant'è che quando venne a chiedermi una candidatura alle scorse politiche rifiutai: forse è questo il motivo del suo rancore".

Alessandra Mussolini commenta così le dichirazioni di Vittorio Sgarbi dopo la mozione di sfiducia presentata al Comune di Milano dalla Lista Ferrante: "Sgarbi assessore è l'unico errore del sindaco Moratti che ha la responsabilità di aver dato ai cittadini un amministratore che non meritano".

Ma, tra Sgarbi è il primo cittadino del capoluogo Lombardo non sembra ci siano frizioni. Parola dello storico d'arte che ha dichiarato: "Nessun problema con il sindaco Letizia Moratti, la cui stima nei miei confronti è un assioma. Solo, lei si è raccomandata di mantenere una certa sobrietà per le prossime trasmissioni televisive".

Poi parlando della mozione di sfiducia ha attaccato: "La lista Ferrante sostiene evidentemente dei fascisti. Io invece sono ottemperante al dettato costituzionale che vieta la ricostruzione del partito fascista. Non mi stupisco che Ferrante e i suoi abbiano perso le elezioni".