ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
15/2/2006

Premier: No a candidati discutibili

"Mai condiviso ideali estremisti"

"Ho conosciuto l'onorevole Alessandra Mussolini come esponente di An ed ho avuto modo di apprezzarne l'attività politica e di inglobare nella CdL il suo movimento". Lo afferma in una nota Silvio Berlusconi. "Non conoscevo altri esponenti dell'estrema destra attivi sulla scena politica da candidare nelle nostre liste. Nessuno può essere sfiorato dal dubbio di una mia condivisione di idee e concetti razzisti", ha aggiunto.

"E' esploso un caso inesistente. E' solo una montatura della sinistra. Fino ad ieri sera non sapevo neppure che esistessero Tilgher, Fiore e Saja...Ho sentito i nomi di Tilgher e Fiore, ma non sapevo chi fossero. Noi abbiamo trattato solo con Alessandra Mussolini, una sicura democratica" aggiunge il premier dopo il secco "no" dell'Udc alle candidature di esponenti della estrema destra nella Casa delle Libertà.

Berlusconi rispondendo ad una domanda di Radio Capital esclude una candidatura per la Cdl di Gaetano Saya, fondatore del Nuovo Msi-Destra nazionale, assicurando di non averlo mai conosciuto: "Di questo Saya non avevo mai neppure sentito il nome..."

Alla domanda "ha incontrato Saya e la moglie a palazzo Grazioli?" "Non ricordo, non ricordo questo nome - replica il premier - Da me sono venuti degli esponenti di destra. E' venuta una signora, sì una volta, credo di aver fatto anche delle fotografie. Una signora gentilissima che ha detto di essere in accordo totale con il nostro programma. E io, naturalmente, come tutti coloro che dicono 'bene, bravo, avanti cosi', ho detto "grazie del supporto". Tutto qui".