FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Unicredit, addio Montezemolo: il 72% delle azioni in mano a fondi esteri

Nellʼazionariato sarebbero presenti giganti quali BlackRock e Capital Research, ma sotto il 5%. Sopra questa quota solo lʼarabo Aabar

Unicredit, addio Montezemolo: il 72% delle azioni in mano a fondi esteri

Nel giorno dell'addio di Montezemolo alla vicepresidenza, il fondo sovrano di Abu Dhabi, tramite Aabar Luxembourg, resta il principale socio al 5,038% di Unicredit dopo il maxi aumento di capitale del gruppo da 13 miliardi di euro chiuso a febbraio. È quanto emerge dalle risultanze del libro soci diffuse in occasione dell'assemblea degli azionisti. Il 72% del capitale di Unicredit, oggi, risulta in mano a fondi esteri: 62% in mano istituzionali, un altro 10% in mano a fondi sovrani.

I fondi azionisti con una partecipazione fra il 3 e il 5% sono esentati a comunicare la loro quota. Anche giganti del calibro di BlackRock e Capital Research sarebbero presenti nell'azionariato ma appunto, per la normativa, sono esenti dalla comunicazione (essendo la loro quota inferiore al 5%). Si sono diluite sotto la soglia del 2%, invece, le fondazioni bancarie Crt e Cariverona.

La partecipazione di Aabar, unico azionista sopra il 5% del capitale di Unicredit, dimostra che il fondo ha sottoscritto pro quota, come già era emerso informalmente, l'aumento di capitale della banca chiuso a febbraio.

Montezemolo rinuncia alla vicepresidenza - Luca Cordero di Montezemolo, rinunciando alla carica di vicepresidente del Cda di Unicredit, ha spiegato di aver preso questa decisione "in coerenza con l'evoluzione della governance della banca raccomandata dal comitato corporate governance, nomination and sustainability, da lui stesso presieduto, anticipando così una delle novità da attuare con il rinnovo del cda, e cioè la riduzione del numero di vicepresidenti ad uno".

Ecco come è composto lʼazionariato di Unicredit

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali