FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Vende azienda e regala soldi a operai Un mln di euro da ripartire tra tutti

La Thermoplay di Pont-Saint-Martin è un fiore allʼocchiello dellʼindustria italiana. I proprietari, prima di cederla al colosso Barnes di Bristol lo scorso dicembre, hanno fatto un bonifico ai lavoratori

Vende azienda e regala soldi a operai Un mln di euro da ripartire tra tutti

La Thermoplay di Pont-Saint-Martin è un fiore all'occhiello dell'industria italiana ceduta al colosso Barnes di Bristol (Connecticut, Usa) lo scorso dicembre. Ma Roberto Enrietti, 53 anni, amministratore delegato e proprietario dell'azienda, dopo averla venduta ha pensato assieme al fratello Giovanni (azionista e direttore commerciale) di salutare i dipendenti con un regalo speciale: un milione di euro, da ripartire equamente in base all'anzianità. Insomma, così riporta La Stampa, ognuno dei 160 operai si è ritrovato un bonifico con una somma che variava da qualche centinaio di euro a importi sufficienti ad acquistare un'auto o il viaggio sognato da una vita.

Uno modo speciale scelto dalla famiglia Enrietti per ringraziare tutti coloro che hanno condiviso una lunga e vittoriosa cavalcata che ha portato il marchio a diventare leader nel mondo dei sistemi di iniezione per lo stampaggio di materie plastiche. Uno criterio di ripartizione, la fedeltà. Un euro al giorno, a ciascuno, per tutto il tempo in cui ha prestato servizio in azienda: chi era lì da 20 anni ha portato a casa 7.300 euro. La causale del bonifico? "Dalla famiglia Enrietti per il tempo passato insieme". "Sono stati dei grandi", commenta un operaio; "questo regalo è stato il loro modo per dirci grazie", dice un altro. Un gesto che colpisce, lavoratori e non.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali