FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Catania, a Misterbianco strangolata madre di tre figli: fermato il suo ex

Il corpo privo di vita della 40enne è stato trovato nella sua abitazione. Sarebbe stata strangolata. Fermato lʼex convivente dal quale la donna si era separata da poco

Catania, a Misterbianco strangolata madre di tre figli: fermato il suo ex

Una 40enne, Luana Finocchiaro, è stata trovata morta nella sua abitazione di Misterbianco, nel Catanese. Secondo i primi esami medico legali la donna sarebbe stata strangolata. Aveva tre figli e si era da poco separata. A trovare il cadavere è stata la madre della 40nne che ha allertato i carabinieri. E' stato fermato il suo ex convivente, il 37enne Vincenzo Di Mauro, e che con lei aveva avuto un figlio, che ha 4 anni.

Secondo l'accusa l'avrebbe strangolata al culmine di una lite scaturita per gelosia e per la gestione del bambino. Le indagini dei militari dell'Arma sono state coordinate dal sostituto procuratore di Catania, Alessia Natale.

L'allarme è stato dato dal vicino che nel corso della giornata aveva notato, sia alla mattina che una volta rincasato all'ora di pranzo, la porta della casa della donna aperta. E' stata poi la madre della donna, preoccupata perché non riusciva a contattarla, a entrare e trovarla riversa ai piedi del letto. I parenti di Luana hanno raccontato che lei aveva più volte denunciato l'ex compagno perché la picchiava.

Luana Finocchiaro era stata sposata, e dal matrimonio aveva avuto due figli maschi. Si era separata e aveva avviato una relazione con il 37enne fermato. La coppia avrebbe avuto dei problemi personali e si è separata, ma l'ex convivente non si sarebbe rassegnato alla fine della loro relazione, ed era aperto un contenzioso sull'affidamento del figlio.

Il precedente per omicidio passionale - Nel 2000 l'ex convivente di Luana, Vincenzo di Mauro, era stato arrestato da carabinieri e condannato a 11 anni di reclusione per omicidio passionale. Secondo l'accusa, il 17 luglio del 2000 il 37enne assassinò un suo vicino di casa, Francesco Tirendi, di 47 anni, perché aveva insidiato la sua fidanzata allora 17enne. Nel corso di una violenta lite, Di Mauro avrebbe picchiato Tirendi, gli avrebbe chiuso la testa in un sacchetto di plastica e infine lo avrebbe strangolato con una corda.

Il figlio era in casa - Il figlio della coppia, un bambino di 4 anni, sarebbe stato in casa quando, secondo l'accusa, Vincenzo Di Mauro, di 37 anni, avrebbe strangolato Luana Finocchiaro. I carabinieri ritengono probabile che il piccolo dormisse e che non si sia accorto dell'accaduto. Secondo la ricostruzione dell'accusa, Di Mauro avrebbe poi portato via il bambino, che è dai nonni paterni, in buone condizioni e che non saprebbe della morte della madre.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali