FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Piratavano segnale pay tv: 5 arresti, utenti a rischio denuncia

I clienti pagavano abbonamenti a prezzi fortemente concorrenziali (tra i 15 e i 20 euro, a fronte di un valore commerciale di oltre 100 euro)

Piratavano segnale pay tv: 5 arresti, utenti a rischio denuncia

Vendevano a prezzi stracciati a migliaia di utenti abbonamenti alle pay tv piratando il segnale: 5 persone sono state arrestate dalla guardia di finanza, che ha anche compiuto perquisizioni in undici regioni. L'indagine ha toccato anche altri Paesi come Spagna, Germania e Svizzera coinvolgendo le rispettive forze di polizia. Migliaia gli utenti, che ora rischiano la denuncia per violazione della legge sul diritto d'autore.

Dopo aver creato, in tal modo, il "bouquet" di canali, il gruppo criminale provvedeva ad abilitare i clienti privati alla visione, tramite codici di accesso, su smart-tv, personal computer, tablet e smartphone, dietro pagamento di "abbonamenti" illeciti a prezzi fortemente concorrenziali (tra i 15 e i 20 euro, a fronte di un valore commerciale di oltre 100 euro).

Il volume d'affari complessivo ricostruito dal 2015 ad oggi ammonta a oltre un milione di euro. Gli indagati sono 49 per reati in materia di pirateria audio-visiva e riciclaggio. Nei confronti di 12 di essi si procede anche per il reato di associazione per delinquere. Tra questi ultimi figurano 5 cittadini italiani, promotori del sistema, destinatari della misura di custodia cautelare (i primi 4 in carcere e l'ultimo agli arresti domiciliari).

L'organizzazione era articolata in piu livelli: al vertice operavano le cosiddette "sorgenti", che provvedevano alla decriptazione del segnale e alla sua rivendita agli intermediari o reseller; questi, a loro volta, procedevano alla vendita del servizio ai clienti finali. A tali soggetti si affiancavano i "riciclatori", titolari o utilizzatori delle carte di credito sulle quali confluiva il profitto dell'attivita' delittuosa. Il grado di professionalitàraggiunto dal sodalizio e stigmatizzato nell'ordinanza di custodia cautelare, in cui viene dato atto di "una capacità organizzativa importante e finalizzata alla costituzione di una impresa distributrice parallela in grado di fornire servizi del tutto analoghi alle aziende lecite, dalle verifiche di fattibilitàall'installazione del servizio, alla fornitura mantenendo standard adeguati fino anche all'assistenza tecnica alla clientela".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali