FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

LʼEgitto: "Giulio Regeni ucciso in un appartamento, non è stata una rapina"

Secondo gli inquirenti il corpo del giovane è stato spostato nel fosso solo in seguito allʼomicidio: "Il giovane non svolgeva alcuna attività illecita" Lʼappello di 4.600 accademici di tutto il mondo: "Diteci la verità"

L'Egitto: "Giulio Regeni ucciso in un appartamento, non è stata una rapina"

Secondo gli inquirenti egiziani "Giulio Regeni è stato ucciso in un appartamento nel centro de Il Cairo" e solo in un secondo momento il suo cadavere "è stato trasportato sulla strada desertica che dalla Capitale va ad Alessandria, dove è stato ritrovato". E da un'informativa inviata dagli inquirenti alla Procura di Roma emerge come "nessun elemento colleghi l'omicidio a una rapina finita male".

Dagli accertamenti sarebbe inoltre emerso come il 28enne non svolgesse alcuna attività illecita: "Conduceva una vita ritirata e frequentava solo colleghi ricercatori", scrivono gli investigatori.

Dall'esame dei filmati delle telecamere piazzate nel quartiere El Behoos risulta poi evidente che Regeni non è mai arrivato, il 25 gennaio, all'appuntamento delle 20 per una cena. L'acquisizione dei filmati, così come i tabulati relativi alle celle a cui risultava agganciato il telefono cellulare dello studente, facevano parte delle richieste inviata dalla procura di Roma, tramite rogatoria internazionale, alle autorità egiziane.

Saranno invece gli esperti italiani a esaminare il computer del ricercatore universitario per verificare l'eventuale sussistenza di elementi utili per fare luce sulla sua morte.

Proseguono indagini, 37 i sospettati - Secondo alcuni media locali, gli investigatori di Giza, area dove è avvenuto il ritrovamento del corpo, stanno conducendo interrogatori a tappeto nei confronti di 37 persone, sospettate dell'omicidio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali