FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Giallo di Pescara, sequestrate due auto in casa del nonno di Alessandro

A Pomeriggio 5 il video esclusivo del carro attrezzi che porta via le vetture

Potrebbe esserci una svolta nelle indagini sull’omicidio di Alessandro Neri, il ragazzo di 29 anni assassinato a Spoltore (Pescara): due automobili sono state sequestrate dai carabinieri nella casa del nonno. Pomeriggio 5 ha documentato con un video il momento in cui il carro attrezzi portava via una delle due vetture (una Mercedes e una Audi Q5), negli stessi istanti in cui le forze dell'ordine interrogavano il nonno, Gaetano Lamaletto, nella sua villa a Giuliano Teatino.

I parenti di Alessandro non risultano indagati, ma le auto sono considerate "di interesse investigativo" e saranno esaminate nei prossimi giorni per capire se i dissidi familiari legati all’eredità del nonno del ragazzo siano in qualche modo all’origine del delitto.

Due anni fa, infatti, Alessandro e la madre erano stati estromessi dall'eredità del nonno che, tornato dal Venezuela negli anni '90, aveva aperto una florida azienda vitivinicola in Abruzzo. L'attività era passata nelle mani del cugino del 29enne, con cui un mese e mezzo fa ci sarebbe stata una lite. Il ragazzo è partito per gli Stati Uniti per affari un paio di giorni prima della scomparsa di Alessandro.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali