FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Cronaca > Puglia > Sabrina scrive su Facebook, o no?
17.10.2010

Sabrina scrive su Facebook, o no?

Mistero su messaggi da cugna di Sarah

foto
Mistero su Facebook: sulla pagina intitolata “500mila fan uniti per trovare Sarah Scazzi”, che ha quasi 55mila iscritti, È comparso e dopo meno di due ore è stato cancellato perfino l'intervento di qualcuno che, dopo aver aperto un nuovo profilo, si presentava proprio come Sabrina Misseri e sosteneva di scrivere dal carcere, anche se il fatto che la ragazza sia in isolamento porta ad escludere che ciò sia possibile.
''Io non sono malata - si leggeva nel messaggio di cui è impossibile stabilire con certezza la reale provenienza - ho dovuto farlo per salvare mio padre che non l'ha mai toccata mia cugina! Siamo solo vittime, non capite che se lo meritava?!''. E ancora: ''Mia cugina accusava ingiustamente mio padre! Lui non l'ha mai toccata lo giuro!''.

Rispondendo ai moltissimi commenti di quanti si sono subito chiesti come mai la presunta Sabrina potesse scrivere dal carcere, la risposta è stata: ''In carcere ci danno la possibilità di comunicare. Io sono in stato di fermo fino al processo e non condannata!''. E poi, in un altro post, si leggeva: ''Ho aperto questo nuovo profilo per difendermi. Nessuno di voi può capire. Credetemi, ho dovuto difendere me stessa e mio padre da colei che voleva la nostra rovina, perdonatemi se potete”. Parole che hanno provocato commenti infuriati sulla rete.

In realtà, risulta che Sabrina Misseri sia in isolamento nel carcere di Taranto (e cioè che non possa comunicare in alcun modo con l'esterno) almeno fino a domani quando si terrà davanti al Gip l'udienza per la convalida del fermo. Inoltre, il messaggio di stamattina è stato inviato da un iPhone e non risulta che Sabrina l'avesse, tanto meno che possa averlo portato in carcere. Infine, le foto inserite nel nuovo profilo sono quelle in circolazione da giorni e la pagina di Facebook in questione è già stata usata nei giorni scorsi da mitomani per suscitare attenzioni morbose, ad esempio quando è stata pubblicata una foto falsa del cadavere di Sarah.

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile