TGCOM

Cronaca

Tutte le ultim'ora

10/6/2008

S.Rita, intercettazioni inquietanti

Conversazioni allucinanti tra i medici

Dopo le agghiaccianti testimonianze di alcune delle vittime della clinica Santa Rita di Milano, sulla vicenda emergono nuovi particolari inquietanti dalle intercettazioni telefoniche. Allucinanti le conversazioni tra alcuni medici che, non sapendo di essere sotto controllo, parlano apertamente dei casi clinici, degli interventi chirurgici eseguiti e della loro inutilità, svelando dettagli racapriccianti.

Nell'inchiesta in corso dovranno essere chiariti molti altri fatti accaduti nella clinica. Dalle intercettazioni emerge un quadro desolante di incuranza, negligenza e crudeltà da parte di alcuni medici e chirurghi, che non avrebbero esitato a compiere scelte dannose per i pazienti.

Come nel caso dell'impianto di un tendine tibiale anteriore destro messo al posto di quello rotuleo sinistro, perché al momento il chirurgo non disponeva di quello giusto. Il fatto emerge da un'intercettazione telefonica relativa all'espisodio che risale al 6 febbraio scorso. La conversazione avviene tra la dottoressa Arabella Galasso, ortopedico indagato e una collega.

La prima dice alla seconda: "Ciao gioia senti abbiamo un casino...". Risposta: "Allora ma nongliel'avete poi messo il tendine?". E la Galasso: "Sì, no no quello di ieri non era nostro...". La collega: "...ah non era suo?". Galasso: "Oggi l'abbiamo ritirato". La collega: "Ah non era il medico quello che si era rotto!". Galasso "No... sì il medico che si è rotto l'abbiamo operato oggi, so che ieri ti hanno restituito un tendine...ma non era roba nostra". Risposta: "Ah, e di chi era?".

Galasso: "Non era della mia equipe, non so dirti chi l'ha ordinato e l'ha rimandato indietro. Senti abbiamo un problema sul tendine di oggi, perché voi mi avete mandato questo emitendine rotuleo con tutto il certificato di idoneità e il codice del donatore, la data di nascita, di morte, gruppo sanguigno peccato che la busta che m'avete mandato è un tendine tibiale anteriore...nato in una data diversa da questo qua, cioé non corrisponde... noi abbiamo dovuto usare il tibiale purtroppo perché ormai il paziente era aperto.. quindi l'abbiamo usato".  Collega: "Così è andato bene il tibiale?". Galasso" sì non era fantastico rispetto al rotuleo che ci aspettavamo anche perché qui abbiamo tutta la descrizione del tendine".

Più operazioni possibile
La "smania" di eseguire il numero più alto di operazioni chirurgiche possibile, così la definiscono i pm milanesi Grazia Pradella e Tiziana Siciliano, del dottor Pier Paolo Brega Massone della clinica Santa Rita sembra emergere da alcuni passaggi di una telefonata intercettata tra lo stesso Brega Massone e Gianluca Merlano, anch'egli coinvolto nella indagine.

Merlano: "Cioé tu pescavi dall'Oltre Po pavese?". Brega Massone: "Ma io pescavo dappertutto, da Lodi, dove tiravo fuori le mammelle, poi ho cominciato a pescare anche i polmoni... dall'Oltre Po pavese, da Pavia, da Milano ormai perché comunque tutti i miei ex pazienti in istituto mi seguono e ancora adesso.... Oggi ne sono venuti tre a Pavia di pazienti che venivano lì a far le visite, continuano a telefonarmi e mi dicono anche a pagamento noi veniamo da lei... Quindi voglio dire, cioé, io avevo ormai un giro che mi ero creato con il mio modo di fare... Essere disponibile a qualsiasi ora... ancora adesso pensa che questi ultimi 15 giorni avrò fatto 35-40 visite gratis...". Merlano: "Sì, sì"..

IN PRIMO PIANO
context=|polymedia.skiptransform=true| 2009/12/29 cronaca true false normale false 30 NO mediavideo prova num1 blu ciao ciao blu true true true true 2010/01/07 Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione&#160; ogni anno sforna questa volta sono state spedite al <strong>Teatro Nazionale di Milano</strong>&#160;per vedere uno dei più riusciti musical del momento, "<strong>La Bella e la Bestia",</strong> ma non solo...&#160;Lì hanno&#160;anche&#160;incontrato&#160;l'intero cast prima dello spettacolo. true false false Chi l’avrebbe mai detto&#160;che la prima esperienza dei ragazzi di <strong>"Amici" di Maria De Filippi </strong>sarebbe giunta ancor prima della conclusione del programma&#160;in onda su&#160;<strong>Canale 5</strong>? Sì, perché le giovani promesse che la trasmissione! false gossip NO mediavideo mv: Amici a "La Bella e la Bestia" box: Amici a "La Bella e la Bestia" blu art: Amici a "La Bella e la Bestia" mv:ragazzi di Maria De Filippi a teatro box:ragazzi di Maria De Filippi a teatro blu art:ragazzi di Maria De Filippi a teatro true true true true normale false 30 normale 2010/01/12 cronaca true false prova box fotogallery NO mediavideo blu blu true true true true normale false 30 box_fotogallery 2010/01/15 true C_2_articolo_8_foto1.jpg false false L'allarme dell'ambasciata sui rischi per la salute è,&#160;per il secondo cittadino della città partenopea, "inopportuno, perché interviene ad emergenza superata". false gossip NO mediavideo SCUSE DAGLI USA SCUSE DAGLI USA blu La Iervolino contro l'ambasciata Rifiuti a Napoli, la Iervolino contro l'ambasciata blu true true true true Prova Fotog1 true prova Fotog 2 false Il video numero 1 true Aereo in decollo true normale false 30 normale 2010/01/15 true C_2_articolo_9_foto1.jpg La Suprema Corte ha ritenuto giustificato il licenziamento di un impiegato di Telecom. false cronaca NO mediavideo CASSAZIONE CASSAZIONE blu CASSAZIONE SMS da cellulare aziendale: licenziato Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale rosso Licenziato per SMS privati da cellulare aziendale true true true true Cosa ne pensi? http://www.tgcom.it/sondaggi/ true La sentenza http://www.cassazione.it/ false normale false 30 normale Scene di guerriglia urbana con auto distrutte a Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, per la rivolta di alcuni lavoratori extracomunitari accampati in condizioni inumane in una fabbrica in disuso. A fare scoppiare la protesta il ferimento, da parte di ignoti, di alcuni extracomunitari con un'arma ad aria compressa. cronaca Immigrati aggrediti, rivolta a Rosarno<BR>La protesta in strada è ripresa oggi blu medio Immigrati feriti con colpi di armi ad aria compressa: scatta la protesta violenta rosso C_2_box28x12_1_foto1.jpg C_2_box28x12_1_foto2.jpg C_2_box28x12_1_foto3.jpg false false entrambi cronaca La rivolta http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo470535.shtml false Le immagini della guerriglia http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery6516.shtml true cronaca/cronacaindex1 s28x12=1&id_zoom28x12=1&id_dilatua28x12=1 cronaca Milano, schianto in centro: un morto Foto di Milano <p>Cresce di giorno in giorno l'eco per gli scontri del fine settimana nel centro calabrese: il ministero degli Esteri egiziano chiede al governo di intervenire e promette di sollevare il caso</p> C_2_fotogallery_1_foto1.jpg C_2_fotogallery_1_foto2.jpg C_2_fotogallery_1_foto3.jpg cronaca prova num1 ciao ciao true